Altroconsumo ha pubblicato uno studio sui vantaggi economici dell’auto elettrica

Le auto elettriche esistono da molti anni ma non riescono ancora ad appassionare del tutto i consumatori

auto verde
(pixabay)

Le auto elettriche sono uno strumento fondamentale per abbattere le emissioni di CO2 nell’ambiente. Le ricerche scientifiche concordano sul fatto che i trasporti su strada, con mezzi privati o funzionali al trasporto merci, siano i fattori che maggiormente contribuiscono all’inquinamento atmosferico.

Ne è stata dimostrazione pratica l’anno di pandemia, a seguito del quale, date le restrizioni negli spostamenti, la quantità di CO2 nell’atmosfera si è notevolmente ridotta. Nonostante le pressioni green il trasporto è ancora fortemente dipendente dal carburante fossile. Quali sono gli ostacoli all’acquisto dell’auto elettrica?

Altroconsumo, in collaborazione con Element Energy e con la partecipazione attiva di nove paesi UE, ha prodotto una ricerca dal nome TCO (Total Cost of Ownership, costo totale di proprietà).

Lo studio si è focalizzato puramente sull’aspetto economico dell’auto elettrica. Oltre a studiare i dati a tavolino, i protagonisti del progetto hanno sperimentato in prima persona i vantaggi e gli svantaggi dell’auto elettrica, conducendo un viaggio per l’Italia a bordo della vettura green. I risultati della ricerca sono stati presentati in un comunicato stampa di Altroconsumo del 28 giugno 2021. Dal progetto TCO risulta che l’auto elettrica può essere conveniente per i consumatori a patto che vengano introdotte le seguenti condizioni:

  • misure sempre più stringenti, a livello comunitario, sui limiti massimi ammissibili per le emissioni degli automezzi. In tal modo le politiche degli stati membri dovrebbero penalizzare il reiterato utilizzo di mezzi da carburante fossile;
  • misure economiche di sostegno all’acquisto di auto elettriche almeno fino al 2025. Il 2025 è contrassegnato l’anno di breakeven per le auto elettriche, cioè la data in cui i sistemi di alimentazione della vettura elettrica e a combustione si andranno ad equiparare. Nell’attesa, sono suggeriti gli ecobonus, per incentivare l’acquisto di macchine sostenibili;
  • più strutture di ricarica efficienti, con sistemi di pagamento semplici e prezzi del kWh facilmente comparabili. Nell’esperimento su strada condotto dall’associazione Altroconsumo, si è rilevata la scarsa presenza di punti per ricaricare le batterie.

In poche parole, l’auto elettrica, oltre che vantaggiosa per l’ambiente, potrebbe essere conveniente anche per i consumatori. Ma è necessario implementare degli incentivi e delle garanzie. E soprattutto avviare campagne di sensibilizzazione. Altroconsumo suggerisce inoltre che sarebbe bene iniziare a pensare sin da ora al riciclo delle batterie esaurite, per evitare di ritrovarsi con ingombranti rifiuti, che non farebbero altro che continuare ad inquinare l’ambiente.

Leggi anche: Le alghe tossiche stanno invadendo i mari di tutto il mondo, l’Unesco lancia l’allarme

Leggi anche: Neutralità climatica entro il 2050, il nuovo obiettivo appena approvato dal Consiglio Europeo

A questo link è disponibile il comunicato di Altroconsumo