Windows 11, cosa cambia con la nuova versione del sistema operativo

Windows 11 è stato ufficialmente annunciato da Microsoft e i cambiamenti rispetto a Windows 10 sono molti

Windows 11: Ecco tutte le novità da Microsoft
Youtube

Che cosa cambierà nel momento in cui passeremo effettivamente da Windows 10 a Windows 11? Dopo l’evento di presentazione ecco una lista di tutto quello che troveremo di diverso nel nuovo sistema operativo Microsoft. Alcuni cambiamenti saranno più evidenti tra quelli che acquistano un device su cui Windows 11 sarà il primo sistema operativo installato mentre saranno, in alcuni aspetti, meno evidenti se invece si fa il passaggio da Windows 10.

Windows 11: che cosa cambia da Windows 10

Windows 11: Ecco tutte le novità da Microsoft
Youtube

Cominciamo col dirvi che se installate Windows 11 su una macchina su cui è già presente Windows 10 avrete a disposizione ancora queste app: 3D Viewer, OneNote per Windows 10, Paint 3D e Skype. Se invece acquistate un device nuovo e su questo device è installato windows 11, queste app non sono disponibili.

Vediamo adesso a quello che è stato cambiato rispetto all’attuale sistema operativo. Gli sviluppatori di Windows 11, che dovrebbe arrivare con la prima versione stabile intorno a fine autunno, devono aver sicuramente ascoltato gli utenti perché sono state rimosse diverse funzionalità, app, widget ritenuti fastidiosi.

Per esempio Internet Explorer è stato disabilitato ma, nel caso in cui doveste incappare in un sito web che funziona solo con la vecchia versione del browser di Windows potete attivare la modalità Internet Explorer dentro il nuovo Edge. Cortana, che probabilmente nessuno o quasi deve aver usato su laptop, è stata disabilitata come funzionalità di default e non apparirà nel setup del primo avvio di Windows 11.

Leggi anche: Iliad, rivolta degli utenti: cosa sta succedendo

Rimarrà invece una delle ultime funzionalità introdotte con l’aggiornamento di Windows 10: il widget notizie e interessi (che comunque può essere disabilitato to facendo mouse destro sulla taskbar). Il quick status non sarà più accessibile dalla schermata di blocco. Lo strumento cattura è stato assimilato a cattura e nota, mentre è stata rimossa la possibilità di creare delle cartelle dentro il menù Start.

Non ci sarà la migrazione delle App e dei siti eventualmente aggiunti ai preferiti nel menù Start. È stata rimossa poi la modalità tablet così come è stata agganciata definitivamente alla parte bassa dello schermo la taskbar.

Leggi anche: WhatsApp, tutto quello che sappiamo sulla funzionalità multi dispositivo

Quando avremo tra le mani il nuovo sistema operativo di Windows, sicuramente ci renderemo conto anche della miriade di piccolissimi cambiamenti aggiustamenti apportati dal nuovo sistema operativo.