Canone Rai, l’esenzione per il secondo semestre scade a giugno

Come fare richiesta di esenzione per non pagare il canone Rai. Si può inoltrare la domanda entro il 30 giugno

rai
(pixabay)

Il Canone Rai è dovuto per tutti coloro che utilizzano il servizio pubblico tramite apparecchio televisivo. Negli ultimi anni il pagamento è inserito direttamente nella bolletta della fornitura di elettricità, per cui è automatico.

Per sottrarre l’importo di 90 euro, diviso in due tranche semestrali, dalla bolletta della luce, è necessario inoltrare formale richiesta tramite un’autocertificazione allegata in cui il dichiarante asserisce di non possedere alcun apparecchio televisivo nella propria abitazione.

Si ricorda che le autocertificazioni sono dichiarazioni valide ai sensi di legge, per cui, se mendaci (false), sono passibili di sanzioni.

La seconda tranche del pagamento del Canone Rai può essere esentata facendone richiesta entro il 30 giugno.

Leggi anche: Sconto bollette, scatta il bonus dal 1 luglio: come ottenerlo 

Come presentare la domanda di esenzione dal canone Rai

bolletta luce
(pixabay)

Per non pagare i 45 euro semestrali, si deve inoltrare richiesta entro il 30 giugno all’Agenzia delle Entrate. Si posso seguere i seguenti iter:

  • inviando una lettera raccomandata senza busta, all’indirizzo: Agenzia delle entrate – Direzione Provinciale I di Torino – Ufficio Canone TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. In questo caso si dovrà allegare anche un documento di riconoscimento in corso di validità;
  • con una Pec munita di firma digitale del richiedente e trasmessa alla Rai all’indirizzo: cp22.canonetv@postacertificata.rai.it.
  • Tramite intermediario abilitato
  • Sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Leggi anche: Bonus partite iva, si sbloccano i bonifici: ecco chi ha diritto

Si ricorda che per essere esentati dal pagamento annuale si può inoltrare la domanda entro il primo febbraio di ogni anno, nelle medesime modalità sopra descritte. Chi l’ha già fatto non dovrà replicare la richiesta per giugno.