Telegram, il canale Parole e Vita delle Sorelle Clarisse diventa virale

Le Sorelle Clarisse che vivono nel monastero di San Silvestro, in provincia di Mantova, sono diventate star di Telegram. Ora però, ci sono troppi iscritti e le Clarisse hanno deciso di sospendere momentaneamente l’invio giornaliero della riflessione sul Vangelo

Telegram, il canale Parole e Vita delle Sorelle Clarisse diventa virale
Telegram, il canale Parole e Vita delle Sorelle Clarisse diventa virale (foto: pixabay)

Su Telegram sono diventate famose le suore Clarisse del Monastero di San Silvestro di Curtatone, provincia di Mantova, che hanno aperto un proprio canale attraverso il quale diffondevano giornalmente riflessioni su brani del Vangelo. Ma ora hanno deciso di sospendere le attività a causa dei troppi iscritti.

Le Clarisse del Monastero di San Silvestro di Curtatone avevano in realtà avviato questa attività di contatto con i fedeli su WhatsApp ma erano poi passate a Telegram a causa dell’elevato numero di iscritti, iscritti che ora le hann ocostrette a prendersi una pausa.

Telegram, ora il parroco cerca collaboratori

Telegram, il canale Parole e Vita delle Sorelle Clarisse diventa virale
Telegram, il canale Parole e Vita delle Sorelle Clarisse diventa virale (foto: pixabay)

Tutto era iniziato su WhatsApp, le Sorelle Clarisse del Monastero di San Silvestro di Curtatone insieme al loro parroco, Don Cristian Grandelli, avevano deciso di aprire un profilo WhatsApp. L’utilizzo dei social network per parlare con i fedeli e confrontarsi sulla parola di Dio era stata un’idea vincente tanto è vero che WhatsApp era diventato troppo piccolo e le suore avevano quindi deciso di spostarsi su Telegram aprendo un proprio canale: Parole e Vita.

L’impegno di gestire il canale Telegram, in mano alla madre superiora Suor Giovanna Zangoli, era però diventato eccessivo. Il canale infatti, in breve tempo, ha raccolto oltre 6 mila iscritti. Compito di zangoli era quello di cercare il passo da commentare ma, a causa delle elevatissimo numero di domande che pervenivano dopo ogni invio, ha deciso di sospendere momentaneamente le attività del canale.

Leggi anche: La spesa degli italiani è sempre più green, giro d’affari cresciuto del 7,6 per cento

L’idea adesso è quella di trovare dei collaboratori che possano aiutare a riprendere questo servizio. Si sono già offerti due volontari laici dell’Unità Pastorale di Curtatone. Con i social media manager ad occuparsi del canale, ora le Sorelle Clarisse, che sono anche impegnate con il trasferimento presso il monastero di Ferrara, potranno tornare ad occuparsi delle loro attività IRL.

Leggi anche: Esiste un legame tra Chernobyl e il Covid, la paura dell’altro raccontata da chi è sopravvissuto