Lotteria degli scontrini, La Corte dei conti boccia l’iniziativa cashless

La lotteria degli scontrini, al suo terzo mese di vita, viene bocciata dalla Corte dei Conti. Poca adesione degli utenti.

scontrini
(pixabay)

I programmi Cashless, iniziative del Governo attuale e di quello precedente, sono stati introdotti per ovviare ad un doppio problema, l’evasione fiscale e il decremento del giro di affari nei negozi fisici in favore dell’e-commerce.

Il cashback è il più adulto, ha visto i natali sotto il periodo natalizio, dall’8 al 31 dicembre 2020. L’iniziativa ha avuto un discreto successo, per cui è stata riproposta per tutto il 2021.

Sorte differente ha avuto la lotteria degli scontrini. Introdotta a febbraio 2021, ha già subito una bocciatura dalla Corte dei Conti.

Le motivazioni possono essere molteplici, ma alla base c’è sicuramente un sistema un po’ farraginoso di accreditamento. Per partecipare alla lotteria l’utente deve iscriversi sul sito e ricevere un codice scontrino, che dovrà portare sempre con sè e mostrare ad ogni transazione.

Inoltre la distanza tra l’acquisto del biglietto e l’estrazione non rende più appetibile questa riffa statale.

Leggi anche: Covid, Iss: “Con la pandemia aumentati i fumatori”. Business miliardario

Lotteria degli scontrini, i numeri della Corte dei Conti

Lotteria degli scontrini
(freepik)

La corte dei Conti si pronuncia sulla lotteria degli scontrini: “Dai dati finora disponibili emerge lo scarso successo dell’iniziativa, poco diffusa tra gli operatori di medio-piccola dimensione economica e probabilmente poco apprezzata dai consumatori”.

Nei 3 mesi di vita, la lotteria degli scontrini inizia a tirare le somme. Al 30 aprile 2021 gli italiani che hanno scaricato il codice lotteria sono 4,6 milioni, ma solo 3,2 milioni lo hanno utilizzato.

Il 54,4% delle operazioni si effettua nei supermercati e nei grandi esercizi commerciali. Deludenti invece i numeri delle piccole e medie imprese, quelle per le quali sono stati stabiliti i programmi Cashless.

Solo il 22% delle attività commerciali ha trasmesso operazioni con il codice lotteria. Le discrepanze riguardano anche il territorio. Buoni risultati in Lombardia, Emilia-Romagna e Marche, quasi assenti in Campania, Sardegna, Valle d’Aosta.

Leggi anche: Pensione senza tasse: ecco come averla senza pagare l’IRPEF

Mentre la Corte dei Conti mostra il pollice verso sulla Lotteria degli scontrini, L’Agenzia delle Entrate mostra le novità sulle estrazioni a partire dal 10 giugno. Forse le nuove misure aiuteranno le estrazioni ad avere un maggior numero di partecipanti.