Anna Karenina verrà prodotta in versione Netflix, ai giorni d’oggi

Il famoso romanzo di Tolstoj diventerà serie tv con protagonista Svetlana Khodchenkova, attrice russa nota al livello internazionale.

svetlana
(Facebook)

“Il mio peccato principale è il dubbio. Io dubito di tutto e mi trovo sempre nel dubbio”. Lev Tolstoj nel romanzo “Anna Karenina” del 1877 riesce a creare una protagonista moderna, che nei pensieri e nelle azioni ricalca una femminilità che attraversa i tempi senza essere intaccata.

Anna Karenina non è attuale solo in quanto donna, ma integralmente. E’ per questo che nonostante il romanzo sia relegato ad un periodo storico lontano e ad un paese, la Russia, molto diverso dall’occidente moderno, le vicende di Anna e di Vronskij continuano ad essere lette in tutto il mondo e tradotte in tutte le lingue.

Il romanzo di Tolstoj ha visto sue numerose trasposizioni sul piccolo e grande schermo. Questa è la volta del prodotto in versione 2° decennio degli anni duemila, la serie tv.

E’ la prima produzione russa by Netflix, e non poteva che esordire con uno dei vanti della letteratura nazionale.

Prodotta dalla società russa 1-2-3 Production, Anna K, titolo della serie, avrà come protagonista Svetlana Khodchenkova, attrice russa che si è fatta conoscere al pubblico internazionale grazie ai film quali Wolverine: L’immortale.

La serie sarà ambientata ai giorni d’oggi. Anna Karenina è la moglie del governatore, e Vroskij ricco erede di industriali nel campo dell’alluminio.

Leggi anche: Netflix annuncia l’arrivo di “Resident Evil: Infinite darkness”

Anna Karenina, trama breve

Questo è il trailer del film del 2013 Anna Karrenina, disponibile su Netflix.

Per quanto riguarda la serie russa, non si sa ancora come si svolgerà e quanto sarà fedele al romanzo originale, ma qui si riporta una breve trama della versione letteraria di Anna Karenina, sintetizzando ed eliminando molti personaggi.

Anna è sposata con Karenin. All’inizio del libro assiste ad una morte suicida di un operaio sotto un treno. Quest’evento circolare tornerà al termine del romanzo. Anna incontra Vronskij. Tra i due nasce un’amicizia intellettuale che presto si trasforma in amore. Questo sentimento è l’inizio e la fine di Anna. La porterà a gioia ed alla fine ad isolamento sociale, fino al gesto estremo, Anna si suicida come l’operaio dell’incipit dell’opera, sotto ad un treno.

Leggi anche: Giugno su Netflix, le tre nuove serie più attese dal pubblico

Non si conosce molto ancora della serie, forse l’epilogo drammatico verrà modificato, agli appassionati di serie non piace molto “perdere” i propri protagonisti.