Netflix, la piattaforma scommette sugli Zombie movie

Su Netflix è possibile visionare vari film sugli Zombie. Se ne citano due per gli appassionati dei mostri inarrestabili.

zombie
(pixabay)

Gli zombie, così come si conoscono nell’immaginario collettivo occidentale, sono opera della creatività e dell’immaginazione di George Romero. Il regista, negli anni ’60, li ha fatti esordire sullo schermo come le creature “lente ed inarrestabili” che hanno popolato gli incubi di molte persone.

Il primo film sugli zombie in realtà non è stato il cult “L’alba dei morti viventi”, ma “L’isola degli zombies, del 1932, interpretato da Bela Lugosi, specialista nel genere.

La parola zombie ha però origini molto più lontane nel tempo e nello spazio. Viene dalla cultura haitiana, legata alla religione vudù. Nel mito locale lo zombi è l’essere che succhia l’anima dei viventi.

Romero ha avuto il merito di trasporlo nella contemporaneità occidentale, come metafora sociale dell’essere indistruttibile che contagia con un morso chiunque e lo rende simile a lui.

Ma dai tempi del regista cult gli zombie si sono evoluti: sono diventati rapidi, scattanti e molto più sanguinari. Si è persa la critica sociale sottesa, ma rimane di certo la portata temibile di questi mostri.

Sulla piattaforrma Netflix si possono visionare diverse opere con protagonisti gli zombie moderni, in questa sede se ne riporteranno 2.

Leggi anche: Netflix sta per entrare nel mercato dei videogiochi?

Remake dell'”Alba dei morti viventi” e “World war Z”


Nel remake del film di Romero “L’alba dei morti viventi”, il regista Zack Snyder sintetizza in un unico film la trilogia romeriana sugli zombie.

Trama: Ana è un infermiera. Dopo un lungo turno di lavoro torna nel suo appartamento che condivide con il marito Louis. Mentre ascolta alla radio lo stato di emergenza della città, irrompe nell’abitazione una bambina, figlia dei vicini, orribilmente trasfigurata. E’ diventata una zombie. Assale ed uccide Louis. Ana scappa, va dallo sceriffo ed insieme ad altre persone si rifugiano in un centro commerciale. Da lì inizia la lotta ddei buoni contro i cattivi. Chi avrà la meglio?

“World War Z” è una pellicola del 2013 di Marc Forster. Coprodotta ed interpretata da Brad Pitt, rappresenta una nuova versione del mondo degli zombie.

Trama: Gerry Lane inizia la sua giornata come sempre. Lavoro, famiglia etc. Ma un virus misterioso che si è abbattuto sulla città di Filadelfia trasforma gli esseri umani in zombie. Questi mostri sono veloci e molto forti, e presto contagiano una buona parte della città. L’unico modo per uccidergli è sparargli alla testa o creargli un trauma cranico. Gerry Lane, con il supporto delle organizzazioni governative americane riesce a salvare la città e sventare un pericolo mondiale.

Leggi anche: Giugno su Netflix, le tre nuove serie più attese dal pubblico

Questi due film sono imperdibili per gli appassionati del genere.