Mare italiano, 201 località premiate con la bandiera blu

L’Italia si specchia nelle acque del proprio mare e si innamora, sono 201 le località rivierasche premiate quest’anno con le bandiera blu

(Pixabay)

Sono ben 201 le località di mare che nel 2021 hanno ricevuto il riconoscimento della Fee (Foundation for Environmental Education) l’ong internazionale che premia le  purezza delle acque delle spiagge e dei porti turistici. Un incremento quini rispetto al 2020 in cui le spiagge premiate sono state 195 mentre il porti turistici salgono da 75 a 81.

Ma vediamo quali sono le regioni più meritevoli.

Al primo posto troviamo la Liguria con ben 32 località premiate. Al secondo posto scavalcando la Toscana  17 bandiere, troviamo la  Campania con 19 Bandiere al terzo posto  troviamo la Puglia  a pari merito con la Toscana per il numero di vessilli blu.
Le Bandiere sui laghi scendono invece a 16con due uscite.

Leggi anche: Il mare è un patrimonio da salvare, anche l’occupazione può ripartire dalle acque

Bandiera Blu, sono 201 le località premiate: al primo posto la Liguria, seguono Campania Puglia e Toscana

(Pixabay)

Non basta la purezza delle acque per ottenere il premio le giurie prendono infatti  in considerazione anche altri parametri tra cui efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria, vaste aree pedonali, quantità e qualità della raccolta differenziata e infine la presenza di  piste ciclabili e di aree verdi.

Il criterio di valutazione delle acque è uno standard di qualità che determina la purezza dell’acqua e oltre il quale non ci sono riconoscimenti di sorta. La Fee ci tiene a precisare che non ci saranno classifiche per il mare più pulito.  Il loro riconoscimento determina infatti un livello di qualità già di per sé estremamente alto.

Leggi anche: Ostaggi delle multinazionali, Feder Bio boccia il parere della Commissione Ue sulla nuova normativa OGM

Sono ben 32 criteri di valutazione utilizzati per conferire il l’azzurro vessillo che viene  assegnato da una giuria nazionale