Pfizer, ricavi boom nel primo trimestre: il business miliardario dei vaccini

Pfizer ha reso noti i ricavi del primo trimestre nel business miliardario dei vaccini: tutti i numeri sulle nuove dosi in distribuzione

Vaccini Pfizer
Pixabay

Pfizer ha annunciato i dati sulle vendite inerenti al primo trimestre 2021, numeri importanti per l’azienda farmaceutica statunitense in questa fase della pandemia. Ovviamente parliamo del business dei vaccini anti Coronavirus, con una decisa impennata che si sta riscontrando in queste settimane non solo in Italia.

infatti sono tanti ad oggi i paesi che hanno incrementato le dosi giornaliere, soprattutto per quel che riguarda la prima iniezione del farmaco. L’unico in grado di garantire alla popolazione di uscire al più presto dall’emergenza. Nelle scorse settimane, soprattutto in Italia, tanto si è discusso sulla bontà dei vaccini.

Leggi anche: Decreto Sostegni Bis, previste nuove agevolazioni sulla Tari

In particolar modo a finire nell’occhio del ciclone è stata AstraZeneca, a seguito di alcuni decessi sospetti dopo la prima dose somministrata ad alcuni pazienti. Anche in Italia si avverte ancora forte lo scetticismo della popolazione nei confronti della casa farmaceutica anglo-svedese. Tutti vogliono Pfizer, ed i numeri parlano chiaro.

Pfizer, profitti d’oro nel primo trimestre 2021

Pfizer
Pixabay

Nei primi tre mesi del 2021 Pfizer ha ottenuto ricavi importanti dalla vendita dei vaccini anti Coronavirus. Parliamo di +14.58 miliardi di dollari, una cifra impressionante e che manifesta un aumento di 10,08 miliardi rispetto allo scorso anno. Quando ancora non era disponibile il vaccino.

Si tratta di un risultato che evidenzia la bontà del prodotto con i ricavi che hanno addirittura migliorato le stime previste di 13.62 miliardi dall’azienda. Per quel che riguarda il 2021 nel suo complesso la multinazionale farmaceutica prevede un incremento di ricavi di 26 miliardi di dollari, con la stima precedente corretta da 15 miliardi previsti. Il merito principale di questi numeri deriva da ulteriori contratti firmati nelle ultime settimane, che hanno fatto aumentare la produzione fino ad un +1.6 miliardi di dosi in più.

Leggi anche: Life, un nuovo programma europeo per ambiente e clima

Nei prossimi mesi si avrà l’accelerata decisiva nelle campagne di vaccinazione dei vari paesi, per arrivare a quell’agognata immunità di gregge che da tempo viene evocata da tutti i paesi del mondo. A distanza di oltre un anno dallo scoppio della pandemia, finalmente pare si possa arrivare ad una fine dell’emergenza.