Decreto Sostegni, la locomotiva degli aiuti macina chilometri: le cifre

Partiti altri 372 mila bonifici per le partite Iva aventi diritto ai contributi a fondo perduto del Decreto Sostegni

(Pixabay)

Il comunicato stampa del 24 aprile 2021 del Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Agenzia delle Entrate ha fatto sapere che sono in arrivo altri 372 mila bonifici per le partite Iva che hanno diritto ai contributi a fondo perduto stanziati dal Decreto Sostegni

La circolare. con la firma del Direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini informa che “sono partiti oggi ulteriori 372mila mandati di pagamento”. Pagamenti che “si aggiungono a quelli eseguiti a partire dall’8 aprile 2021 e ai crediti di imposta riconosciuti”

Si arriva quindi ad una somma totale i 1 milione e 400mila transazioni in  favore delle aziende e dei lavoratori autonomi in difficoltà.

Leggi anche: Decreto sostegni bis, quali misure per le partite iva?

Già partiti oltre 4miliardi di euro del Decreto Sostegni

(Pixabay)

Si contano un totale di oltre 4mld di euro già erogati dal decreto, si legge infatti nella circolare: “Le somme complessivamente erogate sono pari a 4.067.905.221 euro, di cui 3.945.709.195 con accredito diretto sul conto corrente dei beneficiari, mentre 122.196.026 euro sono stati richiesti dai contribuenti sotto forma di credito d’imposta da utilizzare in compensazione”.

La scadenza per la richiesta dei contributi a fondo perduto è fissata al 28 maggio 2021.

Leggi anche: Bonus babysitter, ecco le istruzioni per fare domanda

Il governo prevede comunque un nuovo Decreto Sostegni bis che non differirà molto dal primo se non per il calcolo delle perdite delle aziende. IL calcolo non sarà operato sulla base della differenza del guadagno totale pre e post pandemia ma sul calcolo dei profitti e delle perdite in modo da operare in maniera più precisa ed efficace.