Bonus babysitter, ecco le istruzioni per fare domanda

Disponibili i bonus babysitter per aiutare i genitori in difficoltà, per chi ha figli minori di 14 anni è possibile fare richiesta 

(Pixabay)

Nuove misure per fronteggiare l’emergenza economico sanitaria innescata dalla pandemia in corso, questa volta gli aiuti sono rivolti a genitori e famiglie.

Sono infatti disponibili i bonus baby-sitting per i genitori con figli a carico di età inferiore ai 14 anni. Il bonus è fruibile attraverso il Libretto famiglia per un importo massimo di 100 euro settimanali.

Il libretto di famiglia è un libretto nominativo in cui sono presenti voucher dal valore di 10 euro che possono essere usati per pagare lavoratori autonomi e occasionali, nel caso specifico coloro che svolgono attività di baby sitting.

Il bonus può essere richiesto per la durata della quarantena dei propri figli in caso abbiano contratto o siano stati a contatto con SARS COVID-19. La richiesta del bonus deve riguardare periodi di quarantena che vanno dal 1 gennaio 2020 e in cui fosse sospesa la didattica in presenza.

Leggi anche: Bonus baby sitter, dall’8 aprile al via le richieste

Disponibili nuovi bonus baby sitter, così si può fare domanda

(Pixabay)

Il bonus può essere richiesto dalle seguenti categorie di lavoratori:

Il bonus può essere richiesto dai lavoratori:

  • iscritti alla Gestione Separata INPS;
  • dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato
  • autonomi iscritti alle Casse professionali non gestite dall’INPS;
  • autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’INPS;
  • personale de comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico;

La domanda può essere inoltrata al sito dell’inps a seguito della registrazione sia del beneficiario sia del prestatore del servizio. Una volta registrati si potrà inoltrare domanda sulla pagina Bonus servizi di babysitting a cui si accederà con le credenziali personali o anche con servizi tipo SPID.

Leggi anche: Bonus Baby-sitter, fino a 100 euro a settimana per le famiglie con minori

Anche se la fine della pandemia non sembra più un miraggio, la realtà economica grava ancora sulle spalle degli Italiani. In attesa di una ripresa forte, favorita anche dall’economia del turismo estivo, questi bonus cercano di mettere delle pezze necessarie, ma ancora insufficienti, sulla crisi economica che sta riguardando la maggior parte degli italiani.