Giampiero Mughini cambia vita e lavoro: ora ha un patrimonio inestimabile

Giampiero Mughini ha festeggiato pochi giorni fa gli 80 anni. Il giornalista e scrittore ha confessato di avere una vera passione. Ecco quale

Patrimonio Mughini
Il giornalista Giampiero Mughini (Screenshot Instagram)

Personaggio televisivo controverso e non sempre simpatico, Giampiero Mughini ha compiuto 80 anni da poco. Nella sua lunga carriera da scrittore e giornalista non si è fatto mancare proprio nulla. Con le sue partecipazioni televisive che hanno riguardato spesso il mondo sportivo e del calcio in particolare. Da Controcampo a Tiki-Taka, la passione per la sua Juventus ed un carattere che non a tutti piace.

Ma nelle vesti di opinionista e conduttore televisivo non si può certo piacere a tutti. Tante le sue ironie sottili ma anche un linguaggio spesso sopra le righe che lo hanno visto coinvolto anche in alterchi pesanti. Insomma, non parliamo di certo di un personaggio banale, che ha fan che lo sostengono ma anche accusatori che lo denigrano. Un po’ come accade per tutti  i personaggi pubblici e della televisione.

Leggi anche: Fariba Tehrani, che lavoro fa la madre di Giulia Salemi?

Catanese di nascita, da anni vive nella sua villa romana del quartiere Monteverde ricca di cimeli e di opere d’arte che la rendono unica e di assoluto prestigio. Lui che si dichiara intellettuale dall’età di 19 anni, ad ottanta ha cambiato modo di pensare ed trovando anche una nuova “occupazione”.

Giampiero Mughini, ecco cosa fa oggi il giornalista

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giampiero Mughini (@mughinigiampiero_real)

In recenti interviste il giornalista e scrittore, ha parlato spesso della sua casa, che più che un museo potrebbe essere definita un tempio dell’arte. E’ qui che Giampiero Mughini ha cominciato la sua nuova “occupazione” che resta quella del collezionismo. Ma lo ha fatto tanti anni fa. Oggi possiede ben 25mila libri, molti dei quali rarissimi. Ma anche tanti oggetti di valore. Fumetti storici, vinili ma anche strumenti per la casa antichissimi.

Arrivato a Roma nel 1970 con 5mila lire in tasca, dopo un periodo parigino della sua vita, nella capitale ha cominciato la sua avventura lavorativa e professionale. Con uno sguardo sempre attento all’arte ed al collezionismo. Ad oggi la stima del suo patrimonio artistico culturale si aggira intorno al milione di euro.

Leggi anche: Monete rare, questo 2€ vale 2.500 euro: controlla subito!

Un vero patrimonio, tanto che si parlerà tantissimo della sua eredità che potrebbe far gola a familiari e parenti. Ma ad oggi sono tantissimi i collezionisti che pagherebbero qualsia cifra per solo poter entrare nella sua casa per osservare solamente i cimeli che vi sono conservati.