Fumo vietato ai giovani dal 2025: forte stretta in arrivo

Fumo vietato per i giovani dal 2025: questo l’ambizioso programma per portare all’abolizione di un vizio che porta gravi danni alla salute

Campagna antifumo
Fumatrice (Pixabay)

Il fumo vietato entro il 2025: un progetto ambizioso e per certi versi “proibizionista” quello che potrebbe essere messo in atto dai paesi. Da anni sono noti i problemi che i fumatori riscontrano dopo anni di sigarette ma anche sigari e derivati dal tabacco. Problemi respiratori e ai polmoni le cause anche maggiori di malattie cardiovascolari e decessi. Problema che spesso viene posto in evidenza da tanti medici in tutto in mondo.

Entrando in collisione con le multinazionali del tabacco che da alcuni anni sono costrette ad una serie di obblighi per non cadere in sanzioni anche salate. Sempre più spesso è vietato accendere una sigaretta nei luoghi pubblici, dove è severamente vietato se non in aree apposite dedicate al fumo.

Leggi anche: Energia elettrica, quanta ne consumano i PC e le console? Ecco le bollette

Vediamo nel dettaglio cosa potrà accadere nel giro di qualche anno e tutte le limitazioni legate al fumo. Che sappiamo bene quanti danni porta alla salute, nonostante anche nel nostro paese siano tantissimi anche i giovani che non rinunciano tanto facilmente alle “bionde”.

Fumo vietato ai giovani dal 2025: addio alle sigarette?

Campagna antifumo
Sigarette spente (Pixabay)

La scelta di arrivare al divieto delle sigarette e del fumo appare ben precisa. Tanto che i governi stanno tentando in tutti i modi di preservare la salute dei cittadini non solo con campagne antifumo ma anche azioni che possano portare a scongiurare il vizio del fumo. Prima con i prezzi alti delle sigarette, poi con tanti obblighi nei confronti delle multinazionali. Primo tra tutti quello di obbligare a scrivere sui pacchetti i danni alla salute delle sigarette.

Senza dimenticare l’elencazione delle sostanze nocive con tanto di foto spesso forti sugli stessi pacchetti. Il primo governo che ha adottato una politica così ambiziosa è quello della Nuova Zelanda. Che vuole impedire il vizio del fumo a tutti i nati dopo il 2004. Con il piano che dovrebbe portare alla liberazione dal fumo entro il 2025. Un passo graduale che non sembra impossibile per il governo di Jacinda Ardern.

Leggi anche: Amici di Maria De Filippi: svelato quanto guadagnano i concorrenti

Una scommessa che si tenta di vincere. E che potrebbe dare dei risultati importanti nel corso di pochi anni. Con altri governi che potrebbero seguire l’esempio.