Euro 2020, arriva la notizia clamorosa: l’Italia prende la sua decisione

Euro 2020, arriva la notizia clamorosa che nessuno si aspettava sulla manifestazione continentale prevista per il mese di giugno prossimo

Tifosi Euro 2020
Stadio vuoto (Pixabay)

La notizia che nessuno si aspettava è arrivata nella giornata di oggi. E lascia senza parole gli sportivi italiani che hanno vissuto momenti abbastanza delicati in questo anno condizionato dall’emergenza Coronavirus. Prima lo stop di tutte le competizioni sportive e calcistiche. Poi la ripresa nel mese di giugno ma a porte chiuse. Adesso il calcio sta faticosamente andando avanti.

Ma sempre senza l’apporto del pubblico. Con pesanti ripercussioni per le società, soprattutto quelle di categorie inferiori alla massima serie, che si mantenevano con gli introiti ai botteghini. Adesso tutto appare più difficile, anche se da oggi uno spiraglio sembra essersi aperto.

Leggi anche: Quando guadagna Neymar al Psg? Cifre spaziali per l’attaccante brasiliano

A giugno infatti sono in programma gli Europei di Calcio 2020, quelli che erano stati rinviati di un anno a causa dell’emergenza Coronavirus che non ha dato qualche mese fa la possibilità di svolgimento della manifestazione.

Euro 2020, arriva la notizia attesa

Gli Europei di calcio 2020 si svolgeranno nel mese di giugno prossimo. E l’Italia avrà un posto importante nella manifestazione che vedrà proprio la gara inaugurale a Roma tra la nostra Nazionale e quella della Turchia (11 giugno). A proposito delle gare che l’Italia ospiterà nel torneo itinerante si registrano dei risvolti clamorosi. E che in verità in tanti si aspettavano.

Infatti è arrivato dal governo l’ok per l’apertura del 25% dei posti riservati ai tifosi sugli spalti, con l’annuncio del sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali che ha reso felici gli sportivi di tutta Italia. Con una lettera al presidente della Federcalcio Gabriele Gravina è stata accettata la misura richiesta dall’UEFA.

Leggi anche: Leonardo Bonucci, da calciatore ad imprenditore: nuovo business per il difensore

Il tutto avverrà ovviamente nel pieno rispetto delle norme anti contagio e delle misure di sicurezza necessarie affinché i tifosi possano stare senza rischi sugli spalti. La decisione arriva in un momento delicato per il paese impegnato nella campagna vaccinale. Ma questa potrebbe davvero rappresentare il primo passo verso la normalità tanto attesa.