Champions League: come è fatta e quanto vale la coppa dalle “grandi orecchie”

Champions League: si avvicina la finale, sogno di tutti i club partecipanti. Ma quanto vale di preciso il trofeo e chi detiene la versione originale?

Valore Champions League
La Champions League (Screenshot YouTube)

La finale di Istanbul in programma sabato 29 maggio resta un obiettivo concreto per le squadre rimaste in gara nell’edizione 2020-2021. Che è arrivata ai Quarti di Finale con le speranze di Chelsea Porto Psg Bayern City Dortmund Real e Liverpool di arrivare fino in fondo. Si scaldano i motori della fase finale, dunque, con l’interesse che diventa sempre maggiore.

Anche in una situazione di emergenza come quella che si sta vivendo a causa della pandemia da Coronavirus e con le gare a porte chiuse, i tifosi sperano di poter poter festeggiare l’ambito trofeo. Ma di più sono i presidenti a sperare nel successo soprattutto per motivi economici. Infatti al club vittorioso andrà una cifra complessiva che va dai 120 ai 150 milioni di euro.

Leggi anche: Leonardo Bonucci, da calciatore ad imprenditore: nuovo business per il difensore

Ma scopriamo nel dettaglio anche il valore del trofeo. Che viene definita da sempre “dalle grandi orecchie” proprio per la forma che da sempre ha avuto nella storia. La vecchia coppa dei Campioni oggi è diventata Champions, conservando il suo fascino per essere la principale competizione continentale per club.

Champions League, quanto vale la Coppa e come è fatta

Valore Champions League
Vittoria Champions League (Screenshot YouTube)

La Coppa dalle “Grandi Orecchie” è così chiamata per la sua forma particolare e per i manici ai lati che vengono usati per sollevarla. Nello specifico sappiamo che il trofeo misura 62 centimetri di altezza e pesa 8,5 kg ed è fatta interamente d’argento. Questo trofeo fu commissionato nel 1966 per una somma pari a 10mila franchi svizzeri. Tante le ore di lavoro per arrivare alla sua forma finale.

Infatti ci vollero quasi 350 ore di lavoro da parte del maestro Fred Banninger insieme al figlio Stadelmann Jurg. Dal 2005 sulla coppa sono stati incisi i nomi delle squadre che la vincono al momento della vittoria in finale. Descritto il valore della coppa, scopriamo adesso quali squadre detengono il trofeo nella sua versione originale.

Leggi anche: Benevento-Sassuolo, sfida tra i presidenti tra i più ricchi della serie A

Dal 2009 la coppa rimane all’UEFA con il club vittorioso che detiene l’originale fino a due mesi prima della finale dell’anno successivo. Al club poi viene data una replica della stessa dalle identiche dimensioni. Solo Real Madrid Ajax Bayern Monaco Milan e Liverpool possono vantare in bacheca le versioni originali dopo aver conseguito tre vittorie sul campo.