Pep Guardiola, i guadagni faraonici del tecnico al Barcellona e al City

Pep Guardiola è uno degli allenatori più corteggiati dai top club del calcio. E anche per questo motivo i suoi guadagni restano faraonici

Guadagni Guardiola
L’allenatore Pep Guardiola (Screenshot Instagram)

L’allenatore del Manchester City rimane il sogno dei top club di mezza Europa. Per lui anche i guadagni sono faraonici, sin dai tempi del Barcellona di Messi Iniesta e Xavi solo per citare qualche stella. Una squadra bellissima, che praticamente ha vinto tutto quello che si poteva vincere. Anche attraverso il gioco e non solo per le caratteristiche dei singoli. Il tecnico spagnolo infatti è stato l’inventore del famoso “tiki-taka”.

Quella fitta rete di passaggi che ha incantato milioni di tifosi amanti del possesso palla e dell’estetica. Proviamo a ripercorrere la carriera dell’allenatore più ricercato del momento, che farebbe la felicità di tantissimi presidenti se non fosse per il suo ingaggio faraonico che complica spesso i piani delle società che provano ad ingaggiarlo.

Leggi anche: Pace fiscale, la Corte dei Conti la boccia: “Spinta al’evasione”

Nelle scorse estati anche la Juventus ha provato il colpo, ma le richieste economiche del tecnico hanno fatto optare per altre soluzioni meno costose. Infatti per il post Allegri il club di Agnelli ed Elkann ha ingaggiato prima Maurizio Sarri e poi Andrea Pirlo.

Pep Guardiola: dalla Spagna all’Inghilterra, ingaggio stratosferico

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Pep Guardiola (@mrpepguardiola)

Pep Guardiola è diventato l’allenatore più forte del mondo sulla panchina del Barcellona. Il club che l’ha proiettato nell’Olimpo del calcio e che gli ha permesso di vincere tutto quello che c’è da vincere ad altissimi livelli. Nel club spagnolo il suo stipendio era di dieci milioni di euro, cifra che è salita poi di anno in anno nelle sue esperienze negli altri club.

Dal 2013 al 2016 è passato al Bayern Monaco, conquistando scudetti e coppe, ma non la Champions. Il suo stipendio in Germania salì a 14,5 milioni di sterline a stagione. Poi il passaggio al Manchester City nel 2016, il suo attuale club.

Leggi anche: Mare italiano invaso dalle meduse: la causa è un business miliardario

Qui Pep è partito con in ingaggio di 19 milioni a stagione, conquistando anche in questo caso campionati e coppe escluso la Champions. Che resta un suo obiettivo anche in questa stagione. Attualmente il suo ingaggio è di 20 milioni a stagione. Una cifra che lo porta al