Cartelle esattoriali, pronta la cancellazione del 90%: c’è l’annuncio 

Carte esattoriali, sono in arrivo altre grosse novità in Italia. Dopo una prima cancellazione col Decreto Sostegno, è in programma un nuovo intervento per l’abbattimento totale di quasi tutte le situazioni pendenti. 

Cartelle esattoriali
Pixabay

Cartelle esattoriali e pace fiscale, è finalmente arrivato il Decreto Sostegno che mira anche alla riorganizzazione di tutte queste situazioni pendenti che stringono nella morsa tantissimi italiani. “Sì, è un condono”, ha annunciato ieri in conferenza stampa il Presidente del Consiglio. Alla fine hanno trovato le indiscrezioni dei giorni scorsi, poiché è stato confermato il saldo e stralcio per le cartelle fino a un massimo di 5.000 euro.

Cartelle esattoriali, annuncio di Salvini 

Screenshot Youtube

Ma quello di ieri è stato solo un primissimo atto di un lungo piano già bozzato da più parti politiche. A sottolinearlo, oggi, è il leader della Lega Matteo Salvini: “L’obiettivo condiviso col Premier è quello di mettere ordine a questa giungla delle cartelle esattoriali e delle varie irregolarità. L’accordo raggiunto con Draghi è che entro aprile di quest’anno arrivi un’intera revisione del sistema delle riscossioni che possa mettere finalmente ordine a questa situazione. Questo obiettivo è raggiungibile solo in un modo: con l’azzeramento di decine di milioni di cartelle”.

Leggi anche: Imu e Tari, stop ai pagamenti in questi casi

Il maxi piano – prosegue il referente politico è già pronto: “C’è un’intesa di massima per depennare tutti questi fascicoli, parliamo di 137 milioni di cartelle che riguardano addirittura 18 milioni di italiani: uno su tre. L’obiettivo, dopo questo primo intervento, è cancellare almeno il 90% di queste cartelle. Per la prima volta in assoluto nella storia, ci sono tre righe nel decreto che impegnano a una riforma generale per quello che possiamo chiamare anche sistema Equitalia. Noi diciamo basta con i multati a vita”, conclude Salvini.