martedì, 20 Aprile 2021
Home News Juventus: ecco quanto è costato l’esonero di Maurizio Sarri

Juventus: ecco quanto è costato l’esonero di Maurizio Sarri

Juventus, tempo di bilanci: scopriamo quanto è costato alla “Vecchia Signora” l’esonero del tecnico toscano. La cifra è record

Juventus
Maurizio Sarri (Screenshot YouTube)

L’allenatore di Figline Valdarno non ha avuto molta fortuna sulla panchina del club bianconero. La sua esperienza nel club di Agnelli è durata meno del previsto. Attese deluse, con la società che dopo appena un anno ha dovuto sollevare dall’incarico il tecnico che era arrivato con ben altri obiettivi. Champions fallita e tracce di “sarrismo” mai pervenute, i motivi principali dell’avvicendamento tecnico.

Ma siamo sicuri che dietro questo cambio di panchina ci siano solo motivi sportivi? E soprattutto, sotto l’aspetto finanziario il club torinese ha azzardato la sua mossa nel sostituire il “vate di Figline” con Andrea Pirlo? Proviamo a dare qualche risposta partendo proprio dall’esonero di Sarri. Per trovarle bisogna dare uno sguardo alle cifre contenute nel bilancio della Juve.

Leggi anche: Cartelle esattoriali, chi non dovrà pagarle più con la nuova pace fiscale

La relazione semestrale del club al 31 dicembre ci posta alla voce “Fondo rischi ed oneri” che mostra la spesa sostenuta dalla società a seguito dell’esonero del tecnico toscano avvenuta l’8 agosto 2020.

Juventus, le cifre dell’esonero di Sarri

Juventus
Maurizio Sarri (Screenshot YouTube)

La Juventus ha comunicato le cifre contenute nel bilancio relative alle spese da sostenere a seguito dell’esonero di Maurizio Sarri. La cifra è di 15,457 milioni di euro, comprensiva dei costi dello staff tecnico dell’allenatore. Se entro la fine della stagione il mister ex Napoli e Chelsea non dovesse trovare una nuova sistemazione, si arriverebbe alla spesa superiore ai 15 milioni da ascrivere a bilancio.

Un costo esorbitante, che potrebbe rappresentare una zavorra anche per un club titolato e storico come quello torinese. Che tra l’altro non è riuscito a fare il salto di qualità sperato con la tanto sperata vittoria in Champions League.

Leggi anche: E’ confermato: queste cartelle esattoriali saranno cancellate

Questa cifra potrebbe essere ricalcolata solo in caso di accordo tra il tecnico ed un nuovo club. Ipotesi che da Vinovo si caldeggia vivamente, anche perché da qualche tempo le passività nel bilancio bianconero cominciano a spaventare. Anche alla luce dell’investimento Ronaldo che al momento non ha portato benefici sportivi sperati.