Bollo auto, una Regione sospende il pagamento fino a luglio

Visto il perdurare dell’emergenza sanitaria, alcune Regioni stanno adottando misure speciali per aiutare i cittadini, come spendere il bollo auto.

Bollo auto
Pixabay

L’emergenza sanitaria Covid è ancora molto critica in diverse Regioni d’Italia. Per questo motivo alcuni governatori hanno deciso di adottare delle misure a sostegno dei cittadini. È il caso dell’Emilia-Romagna, il cui territorio è costellato da diverse province in zona rossa.

Così la Giunta regionale ha varato la sospensione del pagamento del bollo auto in scadenza tra il primo aprile e il 31 maggio 2021. La proroga è stata disposta fino al 31 luglio 2021, ma concretamente il pagamento – per non incorrere in sanzioni – dovrà essere eseguito entro il 2 agosto 2021.

Paolo Calvano, assessore regionale al Bilancio, ha commentato con queste parole la misura istituita: “Abbiamo deciso di adottare nuovamente questo provvedimento consapevoli delle difficoltà che tutti i nostri cittadini stanno vivendo“. Per fronteggiare l’emergenza economica – derivante da quella sanitaria – hanno scelto “di procrastinare una tassa di competenza regionale”.

Leggi anche: Draghi cancella bollo auto, Imu e Tari! Annuncio in arrivo, svolta epocale 

Bollo auto, pagamento effettivo entro il 2 agosto

Bollo auto
Pixabay

Potranno usufruire della sospensione del pagamento del bollo sia per i proprietari di automobili che di autocarri.

Non è la prima volta che si rende attuativo un provvedimento di questo genere. Già lo scorso marzo e dicembre ci sono state delle proroghe per sostenere i cittadini in difficoltà a causa delle restrizioni varate per contenere la diffusione del contagio.

La scadenza per il pagamento, quindi, è stata spostata al 31 luglio 2021. In pratica, però, si potrà corrispondere entro il 2 agosto, vale a dire nel primo giorno lavorativo disponibile.

Leggi anche: Bollo auto, potrebbe essere cancellato per chi non lo ha pagato

Si ricorda che se il bollo non sarà stato pagato prima del 3 agosto scatteranno le sanzioni per la mancata corresponsione. Quanti vorranno procedere con il versamento volontario potranno farlo a prescindere dalla sospensione.