Moneta italiana che vale 7 Mila euro: non è rara. Scopri perchè puoi farci tanti soldi

Questa moneta vale tanti soldi per un motivo ben preciso. Scopri se l’hai conservata.

Tutti noi abbiamo una scatola nel cassetto con le vecchie monete. Ogni tanto si riguardano con un po’ di nostalgia, ricollegandole a tempi felici. Alcune di queste, però, oltre ad avere un indiscusso valore simbolico ne hanno anche uno economico.

È il caso di alcune Lire che non sono rare ma sono state messe in circolazione con un errore di conio. Questa piccola imperfezione ha fatto sì che il loro valore arrivasse a cifre assurde.

LEGGI ANCHE –> La moneta che vale 50 Mila euro: guarda se ce l’hai

LEGGI ANCHE –> Monete da 1€: i pezzi che valgono un lingotto d’oro. Lista completa

Di seguito la moneta che alcuni collezionisti di numismatica sono disposti a pagare anche 7 mila euro.

La Moneta che vale 7.000 euro

La moneta con errore di conio che può arrivare a valere fino a 7 Mila euro sono le 10 Lire del 1953. Quest’ultima è nota anche come 10 Lire Spighe, per via della raffigurazione presente su una delle due facce. Sull’altra è possibile vedere una grande aratro posizionato sul lato sinistro

È una moneta molto leggera per via del materiale utilizzato per la sua realizzazione e dai bordi lisci che può essere collezionata solo se in ottimo stato di conservazione.

LEGGI ANCHE –> Monete rare, la lista di quelle che valgono una fortuna

LEGGI ANCHE –> Supermercati: nuove regole e disposizioni in vigore da oggi 8 marzo

Quando acquistate una moneta è importante controllare che vi sia la firma dell’autore – in questo caso Romagnoli – e il simbolo della Zecca di Stato – indicata sul lato della moneta con una R.