Un nuovo tentativo di attacco è in corso utilizzando il logo di Poste. Se sei cliente di Poste Italiane, attenzione a questo messaggio: ti rubano dati e soldi.

messaggio poste su cellulare

Gli utenti che utilizzano PostePay sono stati presi di mira da hacker. Una finta email inviata dai malintenzionati tenta di sottrarre ai clienti dati personali e soldi.

I cyber criminali sono già riusciti a raggirare diverse persone, attraverso una email che intima agli utenti di accettare le modifiche al servizio PosteID. Pena, il rischio di non poter più utilizzare la propria carta ricaricabile prepagata di Poste Italiane. La presenza di loghi dell’azienda ha spinto molte persone a seguire le istruzioni, finendo nella truffa.

IMPORTANTE –> Bolletta: i casi in cui non dovevi pagarla. Come ottenere il rimborso e risparmiare fino a 1200€

La finta email segnalata

Di seguito il testo del mesaggio studiato appositamente per indurti all’azione di lasciare i tuoi dati e cliccare il link. Fa molta attenzione:

Gentile Cliente,

Ti comunichiamo la modifica delle Condizioni Generali del Servizio di Identità Digitale “PosteID abilitato a SPID” nella nuova versione.

Cosa cambia per te?

Il servizio base, cosi come descritto nelle Condizioni Generali del Servizio, è gratuito per le persone fisiche. Non ci sono modifiche per quanto riguarda le funzionalità e l’utilizzo dell’Identità Digitale.

Eventuali future modifiche alle Condizione Generali del Servizio saranno rese note ai Titolari, con congruo anticipo, tramite apposita informativa sul Sito o in Bacheca o con ulteriori canali o modalità che Poste ritenesse di adottare.

RICORDA CHE,

Non puoi più utilizzare la tua carta PostePay se non accetterai le modifiche contrattuali. Inoltre abbiamo bisogno della tua collaborazione, dovrai aggiornare le informazioni del tuo profilo online entro 48 dalla ricezione di questa comunicazione”.

Poste Italiane hanno realizzato un’apposita pagina web chiamata ”Come difendersi dalle truffe online e in app” pubblicandola sul proprio sito web. Il rischio è di permettere ai criminali di svuotare il proprio conto corrente o la propria carta prepagata.

Nella pagina web viene ricordato agli utenti che PostePay e Poste Italiane non richiedono mai dati riservati né attraverso operatori, né attraverso sms, email o chat di social network. È possibile segnalare i tentativi di frode con una email a antiphihshing@posteitaliane.it