Gli aggiornamenti rilasciati da Windows stanno creando diversi problemi agli utenti.

Pixabay

Negli ultimi aggiornamenti di Windows si celano dei bug che potrebbero essere rischiosi per il computer.  Due pacchetti recenti, il KB4598299 e il KB4598301, hanno acquisito una brutta fama per il rischio di portare a innumerevoli blocchi.

Su Windows 10, per le versioni 1909, 2004 e 20H2, sono stati rilasciati degli aggiornamenti che avrebbero dovuto risolvere semplici problemi. Invece rischiano di riavviare il computer, bloccarlo o addirittura farlo crashare con il rischio di incorrere nella terribile schermata blu. E a questo punto non resterebbe che formattare il pc.

Microsoft non ha fatto un buon lavoro nella gestione di questi aggiornamenti, e di certo non aiuta che su Windows sono praticamente obbligatori. In molti casi gli aggiornamenti vengono scaricati in background costringendoci ad aspettare periodi di tempo indefiniti e rischiando la formattazione del computer.

Come risoluzione temporanea si possono disattivare gli aggiornamenti automatici su Windows. All’interno delle impostazioni, entrando su aggiornamento e sicurezza tra le opzioni avanzate, possiamo sospendere gli aggiornamenti per un massimo di trentacinque giorni.

Pixabay

Leggi anche: Digitale terrestre: ultimi aggiornamenti, notizie e cambiamenti

L’undici febbraio, Microsoft ha rilasciato un aggiornamento per correggere questi bug e che dovrebbe risolvere tutti i problemi. È possibile installare manualmente quest’ultima versione di Windows sul sito della azienda.

Bonus computer, 500 euro per le famiglie a basso reddito

Per accedere al bonus bisogna presentare la dichiarazione Isee, in corso di validità, per l’anno attuale.

Leggi anche: Bonus Università, come possono farne richiesta gli studenti

Il bonus computer di 500 euro è un contributo versato verso le famiglie a basso reddito. Lo scopo è permettere l’acquisto di dispositivi elettronici, come computer o tablet, e di rendere abbordabili i costi della connessione internet a banda larga.