Il bonus università è una grande occasione per gli studenti italiani e i futuri professionisti. Di seguito le modalità per presentare la domanda.

Bonus università
Pixabay

L’importo del bonus università può raggiungere i 2000 euro per chi frequenta corsi di laurea triennale, magistrale o a ciclo unico, Conservatori, Istituti Musicali Parificati e Accademie delle Belle Arti.

Il contributo si basa su un criterio misto in cui una parte importante è ricoperta anche dall’elemento meritocratico. Il bonus, infatti, è indirizzato agli studenti particolarmente meritevoli.

Per quanto riguarda i corsi universitari di specializzazione post laurea, l’importo del beneficio può raggiungere una cifra massima di 1000 euro. La possibilità di inviare le domande si è aperta a partire dalle ore 12.00 del 27 gennaio 2021 e continuerà fino alle ore 12.00 del 1° marzo 2021.

Questo bonus è destinato ai figli, agli orfani ed equiparati dei seguenti soggetti:

  • iscritti – dipendenti e/o pensionati – alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A, dipendenti ex IPOST e pensionati già dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A o di ex IPOST.

Possono accedere al bonus gli studenti di età non superiore ai 32 anni compiuti entro la data del 1° marzo. Inoltre, non devono risultare titolari di contributi regionali, nazionali o erogati da istituzioni pubbliche o private e percepire un bonus Inps di altra natura.

Leggi anche: Bonus Universitari, in cosa consiste e come fare domanda

Bonus Università, come presentare la domanda

Bonus università
Pixabay

Per accedere al beneficio è necessario essere in possesso dello SPID, della Carta d’identità elettronica o della Carta Nazionale dei servizi. Successivamente si dovrà compilare il modulo disponibile sul sito dell’Inps e inoltrarlo per via telematica.

Leggi anche: Bonus Universitari, l’Inps spiega come farne domanda

Il modulo in esame è denominato “borse di studio universitarie”. In seguito, si potrà seguire l’evoluzione del processo, accedendo direttamente al proprio profilo personale.