Truffa on line, Polizia Postale segnala nuova ondata di phishing

Truffa online, un comunicato della Polizia Postale avverte gli utenti dell’arrivo di una nuova ondata di phishing. Vediamo nel dettaglio. 

La Polizia Postale ha pubblicato un nuovo comunicato in cui mette in guardia i cittadini da una nuova ondata che sta per arrivare di smishing e phishing, due tipologie di truffe informatiche che stanno colpendo diversi utenti negli ultimi giorni.

Non vengono forniti dei dettagli specifici riguardo le frodi attualmente in corso, ma si tratta comunque di pratiche abbastanza consolidate in cui gli hacker cercano di estorcere ai cittadini i loro dati di accesso per entrare nei conti correnti. Uno dei metodi più utilizzati è quello di inviare un SMS alla vittima fingendosi un operatore bancario, cercando con l’inganno di farsi fornire le credenziali di accesso ai propri conti.

Si invitano pertanto gli utenti a prestare la massima attenzione alle segnalazioni che arrivano da fonti istituzionali e fare il possibile per mettersi al riparo da queste truffe informatiche. 

Leggi anche: Truffa banche, spunta un nuovo tentativo per svuotare il conto

Truffa on line, segnalata una nuove frode bancaria

Foto Pixabay

Negli ultimi giorni, sempre più utenti segnalano la comparsa di una nuova truffa bancaria. Inizia tutto con un sms da parte di un finto operatore in cui viene richiesto alla vittima di fornire il proprio codice cliente e il Pin di accesso all’area clienti dell’istituto bancario. In aggiunta, sembra che l’hacker provi anche a recuperare nel corso della conversazione il codice di sicurezza di tre cifre della carta di credito. 

Leggi anche: Truffa online, centinaia di consumatori raggirati su un e-commerce

Non si tratta dunque di una frode che viene condotta da un algoritmo ma mediante il semplice inganno. È fondamentale che i cittadini prendano l’abitudine di non fornire mai e per nessun motivo i propri dati per telefono e verificare sempre le modalità entro cui una banca può richiedere dati personali.