WhatsApp, una nuova truffa consente agli hacker di poter prendere possesso dei dispositivi mobili degli utenti e spiarli. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste.

Nelle ultime settimane, diversi utenti hanno iniziato a segnalare delle nuove truffe informatiche che vengono condotte dagli hacker sfruttando la celebre app di messaggistica WhatsApp.

Sembra infatti che i criminali informatici stiano sfruttando l’applicazione, riuscendo a prendere il controllo dei dispositivi degli utenti e spiarli allo scopo di sottrargli dati sensibili come ad esempio, le credenziali per accedere al loro conto corrente.

Da quanto si apprende, gli hacker iniziano inviando una foto a una chat di gruppo presente su WhatsApp, una mossa che tra l’altro gli consente fin da subito di prendere il controllo del gruppo in cui viene postata l’immagine, riuscendo persino ad accedere alla foto salvate in galleria dagli utenti prima della sua entrata in chat. 

Leggi anche: Whatsapp, attenzione alla truffa dell’app a pagamento

WhatsApp, un trojan simile alle gif infette che hanno invaso la piattaforma mesi fa

Pixabay

Si tratta di un trojan che si presenta in un modo molto simile ad alcune gif infette che alcuni mesi fa avevano invaso la piattaforma riuscendo a rubare i dati di moltissime persone. Un problema che adesso gli sviluppatori di WhatsApp devono cercare di risolvere al più presto per mettere in sicurezza gli utenti.

Segnalazioni che oltretutto arrivano in un momento critico per l’app di messaggistica, Da giorni infatti, WhatsApp è finita al centro di numerose critiche a causa della nuova normativa sulla privacy che entrerà in vigore nel 2021.

Leggi anche: WhatsApp, l’aggiornamento privacy che sta spaventando gli utenti

Molte persone infatti si lamentano del fatto che l’applicazione sta letteralmente imponendo ai suoi utenti di accettare senza alcuna possibilità di poter continuare ad utilizzare l’app qualora questo non avvenisse.