Pixabay

Su WhatsApp è ritornata la truffa del furto dell’immagine di profilo. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste e come difendersi. 

Che le frodi su internet siano sempre dietro l’angolo, è un qualcosa che soltanto un neofita di questi argomenti può disconoscere.

I truffatori infatti, protetti anche dall’invisibilità garantita dalla rete, sono sempre pronti ad adescare nuove vittime sul web, e molto spesso purtroppo, le persone più ingenue finiscono nella loro rete. Negli ultimi giorni diversi utenti hanno iniziato a segnalare la ricomparsa di una truffa, che era stata scoperta diversi mesi fa perpetuata attraverso WhatsApp, l’app di messaggistica più famosa al mondo.

Ma proprio perché si tratta di una delle piattaforma più utilizzate, è diventata inevitabilmente nel corso degli anni uno dei bersagli preferiti dagli hacker. 

Leggi anche: WhatsApp, una nuova truffa per rubare profilo utenti

WhatsApp, un consiglio per evitare di finire nella rete dei truffatori

Pixabay

Il pericolo di cui parliamo oggi riguarda un possibile furto della propria immagine profilo.

I truffatori sono soliti infatti rubare delle immagini di profilo a caso per poi creare degli account falsi in cui fingono di impersonare la vittima scelta. E con delle modalità che non sono ancora state chiarite, riescono a rintracciare i contatti di questa persona e a sottrargli dei dati sensibili.

Per questo motivi tutti gli utenti che utilizzano l’applicazione di messaggistica sono pregati di fare massima attenzione quando chattano con persone sconosciute, e ad informarsi il più possibile sulle nuove frodi informatiche.

Leggi anche: Whatsapp: occhio alla nuova truffa che circola sulle chat

Il rischio altrimenti è quello di rimetterci i propri dati personali, e molto spesso, il proprio conto corrente.