Pixabay

Germania, avviata indagine su accordo tra Amazon e Apple. L’antitrust tedesco sta indagando sull’accordo stretto nel 2018. 

L’ente che si occupa di Antitrust in Germania ha deciso di avviare un’indagine nei confronti di Apple e Amazon che riguarda un accordo commerciale stretto dai due colossi alcuni anni fa.

Nel 2018 infatti, Amazon e Apple raggiunsero un’intesa per vendere i prodotti dell’azienda di Cupertino sul portale e-commerce più famoso al mondo in Occidente. Nell’accordo veniva previsto che Amazon avrebbe venduto soltanto prodotti autorizzati dalla Apple, e che dunque i rivenditori terzi dovevano presentare un’apposita domanda per poter vendere i dispositivi Apple sul portale.

Subito dopo la chiusura dell’accordo, l’azienda di proprietà di Jeff Bezos avvisò i rivenditori che nel caso in cui non avessero presentato la richiesta, i prodotti Apple sarebbero stati rimossi dalle loro schede. 

Leggi anche: Apple, depositato brevetto per iPhone pieghevole

Indagini Antitrust tedesca, il comunicato di Amazon

Pixabay

Ed è su quest’aspetto che l’Antitrust tedesco ha deciso che vuole vederci più chiaro. L’indagine infatti ha come obiettivo principale quello di stabilire se sia trattato di una partnership commerciale che ha di fatto escluso i rivenditori indipendenti dalla vendita di dispositivi Apple su Amazon.

Subito dopo aver appreso la notizia dell’indagine, Amazon ha pubblicato un comunicato ufficiale di risposta: “Stiamo collaborando pienamente con le autorità tedesche competenti. Continuiamo ad innovare per migliorare il nostro store, sia per i nostri clienti sia per i nostri partner di vendita. Siamo costantemente impegnati ad offrire ai nostri clienti la più ampia selezione di prodotti investendo allo stesso tempo enormi risorse per garantire un’esperienza di acquisto sicura, proteggendo il nostro store da prodotti illeciti. Non modifichiamo mai le nostre politiche di vendita senza una buona ragione”. 

Leggi anche: Aziende tecnologiche si alleano contro Apple: c’è anche Spotify