Pixabay

Coronavirus, i medici: “ Se Dpcm governo non funziona, lockdown inevitabile”. Queste le dichiarazioni rilasciate all’Ansa da Filippo Anelli. 

“Le misure del nuovo dpcm sono l’ultimo tentativo del governo prima di un inevitabile lockdown totale, se non dovessero funzionare”.  Non lasciano di certo spazio ad alcune equivoco le dichiarazioni rilasciate all’Ansa di Filippo Anelli, presidente della Federazione Nazionale degli ordini dei medici.

Il medico ha infatti spiegato che il governo sta cercando di fare il possibile per fare in modo che l’emergenza sanitaria in corso non incida in modo troppo pesante sul tessuto produttivo del paese, ma non bisogna dimenticarsi che si tratta però di una scommessa che forse non ha così tante possibilità di riuscita.

Anelli spiega infatti che “se nel giro di 15 giorni gli indicatori peggioreranno, credo sia responsabilità del governo adottare misure ancora più drastiche con un lockdown totale“. Una situazione a cui tutti noi dovremmo per certi versi esserci ormai abituati, ma che invece continua a sembrarci surreale. 

Leggi anche: Coronavirus, esperto Cts: “Terapie intensive a rischio saturazione”

Coronavirus, un nuovo lockdown sembra sempre più vicino

Pixabay

Nonostante l’epidemia di Marzo abbia per certi versi riscritto per sempre la memoria storica del nostro paese, il ritorno della pandemia di coronavirus sembra quasi aver colto tutti di sorpresa, come se in fondo, nel momento in cui a Maggio sono calati i contagi e la situazione in Italia è tornata sotto controllo, tutti abbiano pensato, più o meno inconsciamente che il peggio fosse passato.

Invece la situazione rischia persino di essere peggiore di quanto accaduto sei mesi fa. Sul potenziamento della sanità non si è fatto molto e i commercianti sono ormai così esasperati dalla crisi economica che faticano ad accettare un nuovo lockdown.

E chiunque pensa che le proteste di Napoli possano davvero essere nate soltanto dietro l’input della criminalità organizzata, sta conducendo un’analisi fin troppo semplicistica. Aziende e liberi professionisti sono ormai ridotti alla disperazione e stavolta i bonus governativi difficilmente basteranno.

La situazione è molto complessa, ma le dichiarazioni di Anelli parlano chiaro. Se vogliamo realmente contenere la pandemia e il numero dei morti, dobbiamo accettare l’idea che se il provvedimento del governo non da gli esiti sperati entro due settimane, un nuovo lockdown sarà a quel punto l’unica soluzione.

Leggi anche: Coronavirus, Ue: Bce pronta a stanziare nuovi aiuti economici