Vitamina C per prevenire il coronavirus? Lo svela uno studio. In attesa che si trovi un vaccino, molte ricerche cercano di trovare possibili soluzioni per prevenire il virus. 

La Vitamina C svolge un ruolo di rilievo nel proteggere il nostro organismo dal coronavirus. Questa quantomeno, è l’analisi che emerge da uno studio scientifico pubblicato sulla rivista “Frontiers in Immunology”.

La ricerca si è avvalsa di un ricco team interdisciplinare allo scopo di trovare delle possibili difese contro questo virus, in attesa che venga sintetizzato il vaccino. Diversi esperti su nutrizione e clinica medica hanno partecipato alla ricerca. Lo studio però ha innanzitutto chiarito come al momento non vi siano evidenze scientifiche sul fatto che l’assunzione quotidiana di Vitamina C sia realmente efficace nel contrastare il coronavirus.  

Leggi anche: Coronavirus, esperto Cts: “Terapie intensive a rischio saturazione”

Vitamina C contro il coronavirus? Cosa dicono gli esperti

Gli esperti però ci hanno anche tenuto ad evidenziare come la Vitamina C possa comunque avere un effetto benefico sulle categorie considerate ad alto rischio come ad esempio le persone cardiopatiche o chi soffre di obesità.

Il report evidenzia inoltre come andando a fondo alla letteratura scientifica presente su questo tema, si può riscontrare che le iniezioni in vena ad alte dosi di Vitamina C, e dunque quelle che vengono fatte in ambito ospedaliero, potrebbero rivelarsi un trattamento farmacologico interessante per curare le polmoniti causate dal coronavirus.

La ricerca è stata diretta e coordinata da Giuseppe D’Antona, direttore del centro Interdipartimentale delle Attività Motorie e Sportive dell’Università di Pavia a dal dottor Massimo Negro, nutrizionista del CRIAMS.

Leggi anche: Allarme Federazioni Pediatri: “Bambini vere vittime del lockdown”

Leggi anche: Coronavirus: Arriva il test per sapere in 15 minuti se si è positivi al Covid-19: i dettagli