Qual è la scadenza massima per la dichiarazione dei redditi

Scadenza per la Dichiarazione dei Redditi: entro quando i contribuenti italiani dovranno mostrare quanto hanno guadagnato nel 2022

scadenza dichiarazione dei redditi
Modello 730-2023, foto Facebook – Consumatore.com

Con l’arrivo della primavera gli studi fiscali cominciano a lavorare per la Dichiarazione dei Redditi. Una pratica di cui dovrebbero interessarsi tutti gli italiani ma spesso viene fatta su impulso dei Caf o dei propri commercialisti che ricordano le scadenze imminenti. Nella seconda metà di marzo i datori di lavoro iniziano a mandare ai propri dipendenti o professionisti collaboratori la CU, Certificato Unico (ex Cud), documento indispensabile proprio per poter mostrare all’Agenzia delle Entrate a quando ammontano le entrate dell’anno precedente. Se esso, infatti, non è possibile compilare il Modello 730 per lavoratori dipendenti e privati, pensionati, autonomi e professionisti.

Scadenza Dichiarazione dei Redditi: la data

Adobe – Consumatore.com

Vediamo quali sono tutte le scadenze del 2023. Partiamo dalle azioni già complete, ossia il 16 marzo: entro quel giorno l’Agenzia riceve dal sostituto d’imposta (il datore) la Certificazione Unica dei redditi percepiti e delle ritenute subite. Dal 2 maggio 2023 il contribuente può accedere online alla Dichiarazione precompilata 2023 mentre dal 19 maggio è possibile modificare e inviare la Dichiarazione precompilata oppure accettarla senza modifiche.

Prossima scadenza è il 15 giugno 2023: entro quel giorno il contribuente riceve dal sostituto d’imposta o dal Caf oppure dal professionista abilitato (il proprio commercialista per intenderci) la ricevuta dell’avvenuta presentazione della dichiarazione e della busta per le dichiarazioni presentate entro il 31 maggio. Entro il 29 giugno 2023, invece, riceverà copia della Dichiarazione Modello 730 e il prospetto di liquidazione Modello 730 per le dichiarazioni presentate al 20 giugno.

Da luglio ed entro novembre 2023, il cittadino che ha effettuato la Dichiarazione dovrà ricevere la retribuzione con i rimborsi o con le trattenute delle somme dovute. Altra data è entro il 23 luglio 2023: il contribuente otterrà dal sostituto d’imposta, dal Caf o dal professionista abilitato copia della dichiarazione Modello 730 e il prospetto di liquidazione Modello 730-3 per le dichiarazioni presentate dal 21 giugno al 15 luglio. Il 15 settembre è il termine ultimo per le ricevuto di quanto presentato  dal 16 luglio al 31 agosto.

Infine entro il 30 settembre (data slittata al 2 ottobre 2023 poiché il 30 è sabato), il contribuente dovrà inviare la Dichiarazione dei redditi con conseguente ricevuta.