Dazn, come e quando arriveranno i rimborsi: gli importi

Ufficializzati i rimborsi per gli utenti Dazn che hanno riscontrato disservizi durante la visione di alcune gare

Dazn, rimborsi in corso per i disservizi agli utenti (Adobe) – Consumatore.com

La ripresa del campionato di calci di serie A dopo la sosta dovuta alla competizione mondiale, insolitamente disputata a dicembre, non è iniziata nel migliore dei modi per gli utenti. Infatti, si sono registrati disservizi durante la visione delle gare Inter Napoli e Udinese-Empoli.

Per l’occasione si è tenuta subito una riunione con i vertici istituzionali del calcio e non solo al fine di trovare un’intesa favorevole agli utenti per i disservizi ricevuti durante la visione delle due partite di calcio. E’ stato, così, trovato un accordo che prevede i rimborsi per gli utenti danneggiati.

Dazn, rimborsi automatici entro febbraio

Dazn, rimborsi in corso per i disservizi agli utenti (Adobe) – Consumatore.com

In particolare, si è deciso di evitare la procedura ordinaria prevista dall’emittente Dazn che prevede una richiesta da trasmettere allegando anche delle foto che dimostrano il disservizio durante la visione. Questa procedura sarà accantonata per questi due casi appena sorti.

Leggi anche: Dazn, arrivano gli aumenti

Infatti, la procedura di rimborso sarà automatica e sarà la stessa emittente ad attivarsi senza attendere l’utente. Inoltre, è stato deciso anche l’importo del rimborso. Gli utenti danneggiati riceveranno il rimborso del 25 per certo, ossia la quarta parte, del relativo abbonamento.

Leggi anche: Autostrade, ecco gli aumenti

Ciò vuol dire che per un abbonamento standard, che va dai 29,99 ai 39,99 se si è un vecchio abbonato oppure no, riceverà rispettivamente circa 7,50 euro e 10 euro. Per quanto riguarda la tempistica, Dazn ha garantito che le procedure partiranno entro pochi giorni e dureranno fino all’inizio di febbraio.

Inoltre, Dazn ha fatto sapere che per l’Italia sarà creato un organo ad hoc per vigilare sul servizio agli utenti. La struttura si chiamerà Noc, ossia Network Operation Center. Una magra consolazione per gli utenti che, in ogni caso, preferiscono assistere alle partite senza problemi di visione essendo degli eventi live. Utenti che già hanno dovuto accettare aumenti importanti tra l’inizio della nuova stagione calcistica e la ripresa delle gare.