PlayStation 5 sempre accesa: occhio alla bolletta

La crisi energetica obbliga tutti i cittadini a consumi ridotti e consapevoli, a partire dai beni voluttuari come la PlayStation. Ecco tutti i dettagli

Consumi PlayStation consumatore.com 20221115
Consumi PlayStation (Foto Pexels)

L’Italia e l’Europa vivono, da quasi due anni, una fase complessa economica e sociale molto difficile. Una fase, un ciclo storico, nato con l’esordio della pandemia da coronavirus covid-19. Un ciclo segnato, in prima battuta, dalla crisi economica, successivamente dalla crisi energetica ed, in questa fase, dal concreto rischio recessione.

I dati del Prodotto Interno Lordo, stimato in negativo per il 2023, dell’inflazione salita all’11% e con un potenziale di crescita fino al 15% più la stagnazione dei consumi non promettono nulla di buono. Si rende necessario, anzi obbligatorio fare attenzione a tutto a partire dai consumi energetici.

PlayStation, attenzione ai consumi: sono enormi

Consumi energetici, pensiamo tanto all’uso dell’automobile, quanto al gas ed alla luce di casa che inevitabilmente vanno ridotti. Per non avere sorprese sulla bolletta, soprattutto quella delle luce è opportuno quindi fare una verifica puntuale sul livello dei consumi dei propri elettrodomestici e nel caso procedere con drastiche riduzioni.

Leggi anche: Tetto ai contanti, ora è ufficiale: ecco il nuovo limite

Soprattutto alla luce, e proprio il caso di dirlo, del fatto che dal 1 gennaio 2024 terminerà il mercato tutelato dell’energia elettrica. Un caso di scuola in tal senso è un elettrodomestico presente in tantissime case.

Leggi anche: Non solo aumento del tetto: nuova mossa a favore dei contanti

Un elettrodomestico che nei periodi di lockdown e restrizioni è stata quasi un ancora sociale, un elettrodomestico che però consuma tanto, troppo. Parliamo della consolle di gioco PlayStation ed in particolare della PlayStation 5.

La PS, gioia e delizia dei ragazzi, spesso dannazione dei genitori è prodotta in due versioni, la versione disco, con il supporto fisico e la versione digital dove i vari giochi e applicazioni sono solo in formato virtuale. I consumi sono pressoché simili, ma altissimi in un’ora 350 W la disco, 340 la Digital.

Applicate il calcolo unitario alle ore di gioco e capirete a che rischio si va incontro per i consumi elettrici di casa. Pertanto occhio all’uso e soprattutto all’abuso, il rischio di mazzate in bolletta è altissimo