Molte stufe a pellet non sono installate a norma: il motivo

Se decidete di sostituire la caldaia con le stufe a pellet prestate attenzione a questo dettaglio perché rischia di trasformare il vostro impianto di riscaldamento in un pericolo

Stufa a pellet
Stufa a pellet (foto Adobe)

Le stufe a pellet sono tornate di moda e hanno abbandonato le baite di montagna per arrivare anche in alcune città come sostitute delle caldaie a gas. Ma nonostante sia possibile acquistarne una anche presso molti negozi di giardinaggio ed elettrodomestici, il fai da te potrebbe non essere la soluzione migliore.

Si tratta infatti di un impianto di riscaldamento a tutti gli effetti che ha bisogno di essere posizionato e installato in un ambiente idoneo, con le giuste distanze e con un sistema di filtraggio dell’aria adeguato che porti quindi i fumi fuori dall’ambiente domestico per non trasformare la stufa in un pericolo per la salute. Vediamo quindi un errore che non dovete assolutamente compiere.

Stufe a pellet, il pericolo è una questione di centimetri

installare stufe pellet come
Stufa a pellet (foto Adobe)

Entrando in un grande negozio di elettrodomestici o in un centro per il giardinaggio e il fai da te potrebbe esservi capitato di vedere una sezione dedicata proprio alle stufe a pellet e di aver pensato che, se si trovano così facilmente, anche la loro installazione a casa non dovrebbe essere complicata. Se guardiamo la teoria, in effetti, installare una stufa a pellet non è diverso che installare una qualunque altra stufa che ha bisogno di uno scarico esterno.

Leggi anche: Nuova offerta da 5.99 euro per i clienti Postemobile: maxi pacchetto

Quello che però occorre tenere presente, e che per chi non è abituato può sembrare questione di poco conto, è che le stufe a pellet producono calore bruciando materiale e che anche la migliore delle stufe a pellet tende a scaldarsi fino a diventare rovente quando è in piena attività. Appunto per questo motivo, esistono alcune direttive che vanno assolutamente seguite nel momento in cui vengono installate.

Leggi anche: Carrefour, chi ha questo gestore mobile può avere lo sconto

In particolare occorre conoscere le distanze che vanno calcolate e gli eventuali elementi di protezione che vanno installati insieme alle stufe. Oltre ad essere necessaria una canna fumaria che espella i fumi all’esterno, occorre infatti che la stufa sia posizionata ad almeno 40 cm da tutti gli altri mobili e in generale da oggetti ed elementi infiammabili. In più non deve essere installata attaccata al muro ma essere distante almeno 5 cm per evitare che il calore si propaghi alla parete. Da ultimo occorre ricordare che, soprattutto in caso di pavimento di legno, va installata una piastra per isolare il fondo della stufa.