ll prezzo del latte può salire ancora: ecco a quanto

Il latte è alimento di base necessario. Il prezzo sta salendo vertiginosamente, e diverse aziende chiedono aiuto allo Stato

latte aumento prezzi
Latte (Foto Pixabay)

Un tempo, neanche troppo lontano, beni di prima necessità come pane e latte, erano calmierati. Ciò significa che erano imposti dallo Stato e non dal libero mercato. Questo tutelava i consumatori finali sul rialzo dei prezzi ed in particolare sulle speculazioni. Ultimamente non si riesca ad aprire la home page di siti di notizie senza incappare in articoli sull’inflazione e sul rialzo dei prezzi. Ed è logico che le materie prime su cui si focalizza l’attenzione sono in particolare le fornitire di energia elettrica e gas e sugli alimentari.

Che sono a ricasco dell’energia elettrica. La crisi energetica sta creando un gioco al rialzo dei prezzi che sensibilmente aumenta di settimana in settimana, se non di giorno in giorno. Non è infrequente andare al supermercato ed alla cassa accorgersi che il prezzo di un prodotto è molto più alto di quanto ci si aspettasse. Ed il caso del latte è emblematico, perché è un alimento di base a cui non si può rinunciare.

Prezzo del latte, quanto è cresciuto negli ultimi mesi

latte aumento prezzi
Latte (Foto Pixabay)

Tutti i beni sono aumentati, ma il caso del latte è impressionante. Le aziende produttrici Granarolo e Lactalis, in vista dell’emergenza, anziché farsi concorrenza hanno deciso di fare fronte comune, per affrontare una difficoltà che può investire in maniera molto seria tutto il settore. Dalla scorsa primavera il prezzo al consumo del latte ha subito un incremento del del 25%, raggiungendo così una media di 1,75/1,80 euro al litro. È molto probabile che si verifichino ulteriori aumenti entro la fine del 2022.

Leggi anche: Bollette luce e gas, quanto pagheremo da questo mese in poi

Le aziende sottolineano inoltre che già al momento i costi sono molto alti, dovuti principalmente all’aumento dei costi per il packaging, a cui si aggiunge un rialzo dell’energia elettrica tale da non poter più assicurare un prezzo sotto i due euro al litro.

Leggi anche: Bollette, la proposta al Governo: attenzione il 9 settembre

Già qualche mese fa, a marzo, l’associazione Assolatte aveva richiesto un intervento governativo per tutelare il settore. Per evitare di far pesare sul consumatore finale gli aumenti esponenziali di tutta la filiera del latte, si richiede aiuto istituzionale. In caso contrario, il prezzo del latte potrebbe superare a breve i 2 euro al litro.