Allarme ventilatore, attenti a questo dettaglio: è pericoloso

Come per il condizionatore, anche il ventilatore è un elettrodomestico che ci ricordiamo di avere solo quando inizia a fare caldo e abbiamo bisogno di rinfrescare un po’ la casa. Ma può risultare estremamente pericoloso per la salute. Ecco che cosa dovete fare

ventilatore pulito salute
Pulire il ventilatore è importante (foto Adobe)

Con l’arrivo delle giornate più afose, il ventilatore va gestito e ne va fatta la manutenzione esattamente come succede per qualunque altro elettrodomestico. Se infatti non ve ne occupate, le ricadute possono essere anche importanti a carico della vostra salute.

Evitare problemi legati a questo elettrodomestico è piuttosto facile. Soprattutto se si prende la buona abitudine di controllarlo prima della prima attivazione e prima di riporlo nello scatolone con l’arrivo dell’autunno. Il ventilatore è infatti un insospettabile diffusore di germi e batteri proprio come il condizionatore e come il condizionatore va trattato.

Pulire il ventilatore è importante, questi i rischi per la salute

pericolo ventilatore
Pulire il ventilatore è importante (foto Adobe)

Un ventilatore pulito non è soltanto più performante ma anche più sicuro per la salute vostra e della vostra famiglia. Se infatti lasciate che la polvere si accumuli sulle lame e intorno alla testa rotante avrete nel tempo rischi che riguardano innanzitutto malfunzionamenti ma anche possibili problemi di salute. Nella polvere, spesso umidiccia, che si accumula sulle lame e sugli altri componenti di questo piccolo elettrodomestico salvaestate possono infatti proliferare i germi e batteri, esattamente come succede in un condizionatore che non viene controllato e pulito con regolarità.

Leggi anche: Il condizionatore si accende ma non parte? Motivi e soluzioni

Ma pulire in maniera efficace il ventilatore non è né difficile né tedioso. E basta armarvi di un panno umido imbevuto di acqua e aceto. Tutti i ventilatori possono essere smontati e anzi sono costruiti in maniera tale da poter essere smontati proprio per facilitare le operazioni di pulizia delle lame e della testa. Con un cacciavite potete facilmente aprire la gabbia che solitamente protegge le lame del ventilatore per poterla così ripulire semplicemente con il panno umido.

Leggi anche: Condizionatore, come pulire i filtri: c’è un metodo semplice

Stesso discorso per le lame, che sono spesso in plastica e quindi molto facilmente accumulano polvere. Anche in questo caso, sempre armati del vostro panno umido all’aceto, potete ripulire queste componenti del vostro elettrodomestico. Quando ricomporrete il ventilatore così ripulito vi accorgerete subito innanzitutto che l’aria rimessa in circolo non ha quell’odore stantio che forse aveva prima e avrete in più la sicurezza di non stare spargendo in giro acari, germi e batteri che possono provocare reazioni allergiche.