Aria condizionata in auto: multa salata in questo caso

Tenere l’aria condizionata accesa in auto è una pratica molto comune, specialmente in estate. Ma in alcuni casi si rischia la sanzione

aria condizionata auto multa
Aria condizionata auto (Foto Pixabay)

L’aria condizionata in auto è una prassi che allevia i guidatori dalla sofferenza del caldo, specie in prossimità di lunghe code in macchina. Nella stagione estiva praticamente tutti gli automobilisti la accendono. Ma può essere costoso. Infatti l’aria condizionata accesa consuma energia e di conseguenza benzina. Inoltre si riduce un po’ la prestazione dell’auto, in particolare in accelerazione. Altri guidatori preferiscono tenere i finestrini aperti, più salubri da un lato ma poco efficaci se si è fermi al casello stradale.

Inoltre in autostrada i finestrini aperti possono dare fastidio ai passeggeri. I comportamenti rispetto all’aria condizionata sono differenti. C’è chi la usa con parsimonia per i motivi suddetti e chi al contrario ne fa abuso. Chi la usa in ogni occasione, oltre a mettere mano eccessivamente al portafogli, rischia anche una sanzione salata.

Aria condizionata in auto, quando scatta la sanzione

aria condizionata auto multa
Aria condizionata auto (Foto Pixabay)

Probabilmente non in molti lo sanno, ma dal 2007 è in vigore una norma che vieta agli automobilisti di tenere l’aria condizionata accesa quando si è in sosta. E’ una cattiva abitudine, anche perché si deve tenere il motore acceso, inquinando l’aria e provocando rumore anche di notte. Tuttavia non poche persone rimangono a chiacchierare parecchio tempo ferme al parcheggio con l’aria condizionata accesa. Ma diventano passibili di multa.

Leggi anche: Bollo auto ultimi 4 anni: come verificare i pagamenti

Nel comma 7-bis dell’articolo 157 del Codice delle Strada è scritto: “È fatto divieto di tenere il motore acceso, durante la sosta del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l’impianto di condizionamento d’aria nel veicolo”. I trasgressori rischiano una sanzione tra i 218 e i 435 euro. Questa normativa è stata recepita dall’Italia su suggerimento europeo. Anche in altri Paesi europei, specie quelli caldi come la Spagna, esiste una sanzione di questo tipo.

Leggi anche: Allarme nuovo autovelox: pioggia di multe, così becca tutti

Di conseguenza chi usa tenere motore acceso in sosta con aria condizionata attivata dovrebbe smettere di farlo. Anche se le sanzioni non sono frequenti si può rischiare di pagare una multa salata per un comportamento che può essere tranquillamente evitato.