Mascherine, l’annuncio: ancora obbligatorie qui

Nonostante in molto luoghi in Italia le mascherine sono solo consigliate in alcuni luoghi, restano obbligatorie in questo posto

Mascherine (Foto Pixabay)

Dal 1° maggio non è più obbligatorio indossare le mascherine in Italia in tantissimi luoghi come musei, supermercati e tanti altri luoghi in cui l’uso è solo raccomandato e non più obbligatorio. L’obbligo invece resta ancora sui mezzi di trasporto, dove è obbligatoria la Ffp2 e sul luogo di lavoro.

L’obbligo di mascherina, come detto, resta ancora sui mezzi di trasporto si di breve che di lunga percorrenza. I pendolari che utilizzano bus, treni o tram per spostarsi dovranno quindi indossare la mascherina Ffp2. Resta poi l’obbligo di mascherina anche sui voli dall’Italia. Vediamo insieme le ultime novità a riguardo.

Mascherine: ancora obbligatorie sui voli fino a metà giugno

mascherine ffp2 chirurgiche
Mascherine (Foto Pixabay)

Le nuove linee guida Ecdc – Aesa, ovvero l’agenzia europea sicurezza aerea, ha stabilito che fino al 15 giugno sarà necessario indossare i dispositivi di protezione individuale, ovvero le mascherine. Le nuove linee guida prevedono infatti che “se gli Stati di partenza o destinazione richiedono l’uso di mascherine nei trasporti pubblici, gli operatori aerei dovrebbe richiedere ai passeggeri e equipaggio di indossare una mascherina oltre il 16/5.

Leggi anche: Passaporto, come riceverlo direttamente a casa con Poste

“Negli altri casi, dal 16/5, gli operatori aeronautici e aeroportuali dovrebbero continuare a incoraggiare l’uso della mascherina. Per quanto riguarda questi altri casi, cioè negli Stati dove l’uso della mascherina sui mezzi di trasporto non è richiesta, dal 16 maggio gli operatori aeronautici e aeroportuali dovrebbero continuare a incoraggiare passeggeri e membri dell’equipaggio, nell’ambito delle loro comunicazioni prima del volo e durante il viaggio e attraverso segnaletica e annunci, ad indossare una maschera durante il volo.

Leggi anche: Bonus affitto fino a 3.000 euro: chi può richiederlo

L’Ecdc – Aesa nella comunicazione specifica che gli operatori dovrebbero consigliare di indossare una maschera respiratoria FFP2 alle persone ad alto rischio di COVID-19 grave durante il volo per la propria protezione. Si raccomanda inoltre alle persone con sintomi respiratori (tosse o starnuti) di indossare una mascherina indipendentemente dai requisiti di quel particolare volo.

Per quanto riguarda invece l’obbligatorietà delle Ffp2, nelle linee guida si legge che le mascherine chirurgiche “dovrebbero essere considerate lo standard minimo da utilizzare, a meno che non vengano ancora imposti requisiti più severi dalle autorità sanitarie pubbliche”. Gli unici ad essere esentati dall’obbligo di indossare le mascherine sono i bambini con meno di 5 anni e le persone che hanno problemi medici non compatibili con l’uso di questa.