Digitale terrestre, questa la lista completa dei canali

Con l’otto marzo che si avvicina a grandi passi vediamo qual è la numerazione effettiva ad oggi dei canali del digitale terrestre per essere meglio preparati al grande salto dello switch off

Digitale terrestre (foto: Unsplash)

Con il refarming che procede spedito e quindi con i canali e le emittenti nazionali e locali che si affannano a passare alle nuove frequenze del digitale terrestre in alta definizione, occorre di certo fare un po’ di chiarezza sulla numerazione dei canali soprattutto per avere sotto mano una lista completa e definitiva.

Le informazioni che vi forniamo provengono dall’unica fonte veramente affidabile ufficiale ovvero il sito del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha anche approntato un portale apposito per il digitale terrestre con cui sta raccontando agli italiani e alle italiane i vari passaggi verso il futuro delle trasmissioni radiotelevisive nel nostro Paese.

Questa la lista completa dei canali del nuovo digitale terrestre

Digitale terrestre (Foto Tim Mossholder Unsplash)

Mentre aspettiamo che arrivi finalmente l’otto marzo, il giorno in cui ufficialmente i principali canali delle emittenti nazionali RAI e Mediaset smetteranno di trasmettere con la vecchia codifica mpeg-2 e attiveranno ufficialmente i nuovi canali in HD e quindi con codifica mpeg-4, vediamo quella che è la lista ufficiale dei canali presente sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Leggi anche: Netflix, le principali novità del catalogo di marzo

Lista canali MISE (fonte: MISE)
Lista canali MISE (fonte: MISE)
Lista canali MISE (fonte: MISE)
Lista canali MISE (fonte: MISE)
Lista canali MISE (fonte: MISE)

La lista comprende tutte le emittenti che lavorano al momento sul nostro territorio con l’indicazione del gruppo cui fanno riferimento. Si tratta di una lista che vi può tornare estremamente utile perché vi permette di rintracciare la posizione attualmente assegnata ai canali. È possibile, comunque, che nel momento in cui avverrà lo switch off definitivo, alcuni canali potranno subire dei cambiamenti. Sappiamo infatti per esempio già che nelle posizioni del telecomando 1, 2 e 3 troveremo solo la versione HD dei canali Rai 1 Rai 2 e Rai 3 e non esisterà più la versione con codifica standard. Per quello che riguarda i canali Mediaset sappiamo invece già che alle posizioni 4, 5 e 6 le trasmissioni avvengono in alta definizione.

Leggi anche: Digitale terrestre, queste emittenti rischiano di sparire

Un problema che andrà risolto a breve è poi quello di molte emittenti locali che potrebbero trovare insostenibile il costo di attivazione o di gestione di un’antenna per la trasmissione in mpeg-4, con conseguente eliminazione del segnale. Un appello affinché si faccia qualcosa è stato per esempio già lanciato dal Presidente della Regione Sicilia Musumeci e da alcune amministrazioni locali.