Mascherine, l’effetto sugli uomini: la scoperta universitaria

Una ricerca dell’Università di Cardiff ha rivelato un aspetto da non credere nell’utilizzo delle mascherine

mascherine
Mascherina Ffp2 e mascherina chirurgica (Foto Pixabay)

Le mascherine fanno sempre più parte delle nostre vite. La pandemia è ormai in Italia e in Europa da 2 anni. Senza dubbio i dispositivi di protezione sono l’arma principale insieme ai vaccini per difendersi dal Covid-19 e dalle sue varianti. Ormai fanno parte del mondo degli accessori delle persone al punte che ne sono state create di tutti i colori e fantasie tra le più curiose e bizzarre.

Mascherine, studio sorprendente da Cardiff 

mascherine
(pixabay)

Tuttavia, in pochi avrebbero pensato che le mascherine oltre ad essere un accessorio possono addirittura far risultare gli uomini più interessanti. E’ il risultato sorprendente di uno studio dell’Università di Cardiff. A quanto pare sono soprattutto gli uomini a trarre vantaggio dal dispositivo di protezione. Per arrivare a questo risultato gli studiosi hanno effettuato la ricerca su un campione di una quarantina di donne.

Leggi anche: Servizi INPS, scatta obbligo green pass: ecco per cosa

Michael Lewis, ricercatore della Scuola di psicologia dell’Università di Cardiff, spiega con le parole riportate da Repubblica in quale direzione si sono mossi: “Volevamo anche capire se esistono mascherine che possono attrarre di più di altre”, afferma. “Abbiamo coinvolto 43 donne e abbiamo presentato loro diversi volti maschili. Si trattava di uomini molto affascinanti e di altri meno. Alcuni avevano la mascherina chirurgica, altri quella di stoffa, altri ancora si nascondeva parte del viso con un libro, mentre qualcuno aveva il volto completamente scoperto. Abbiamo chiesto alle partecipanti di dare loro un voto da 1 a 10, ha detto lo studioso.

Leggi anche: Bancoposta, nuovo modo per ricaricare: sorridono i clienti

Il risultato è che coloro che avevano la mascherina chirurgica risultavano più interessanti. Lo psichiatra Francesco Cro del dipartimento di Viterbo ha spiegato sulle colonne di Repubblica il motivo: “La mascherina lascia scoperti gli occhi, che sono certamente il veicolo della seduzione nell’incontro tra persone. Mantiene un’aria di mistero, consentendo solo di immaginare i lineamenti della persona che si sta guardando, e dà anche maggiore sicurezza a chi la indossa, libero di utilizzare al massimo la potenza dello sguardo ma sentendosi contemporaneamente al riparo.”