Spid, ecco come effettuare la delega per i figli minorenni

L’INPS ha messo a disposizione dei cittadini il servizio che permette di chiedere la delega online per conto dei figli minorenni 

Tasse
Pixabay

Dal primo ottobre 2021 è entrato in vigore lo Spid, il sistemo pubblico di identità digitale, tramite il quale si potrà accedere a tutti i servizi della pubblica amministrazione. Nato 5 anni fa, oggi lo Spid conta più di 24 milione di utenti.

Il suo uso punta in primis a semplificare il rapporto tra la pubblica amministrazione, le imprese e i cittadini, eliminando complicati sistemi abbinati di password e codici creati appositamente ogniqualvolta che si procede a un’operazione.

L’INPS in questi giorni ha reso nota anche la procedura di delega dell’identità digitale per i genitori che devono presentare istanze per i propri figli minorenni. Vediamo come si richiede la delega in questo caso.

Spid, come richiedere la delega online per i figli minorenni

Spid
Pixabay

I genitori di figli minorenni possono richiedere la delega dell’identità digitale accedendo semplicemente sul sito dell’INPS: la verifica dei requisiti avverrà infatti automaticamente e in tempo reale attraverso Anpr.

Leggi anche: Inail casalinghe: ecco chi può ottenere un bonus oltre 300€

In sito dell’INPS consente al genitore di registrarsi per avere una delega a proprio nome per l’esercizio dei diritti dei propri figli minori. La delega quindi si ottiene direttamente online e senza più recarsi presso una struttura territoriale dell’Istituto.

Leggi anche: Green Pass, ecco quando la scadenza passerà da 9 a 6 mesi

Ottenere la delega online è veramente molto semplice: il genitore, mediante una sua identità digitale Spid, Cie o Cns, può accedere al servizio disponibile nell’area riservata MyInps, sezione “Deleghe identità digitali”, alla voce “Inserisci la delega per conto di un figlio minorenne”, inserendo i relativi dati identificativi.

Come detto, la verifica dei requisiti è effettuata automaticamente, e in tempo reale, attraverso l’Anpr, ovvero l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente). Se l’esito è positivo, la delega sarà immediatamente attiva consentendo al genitore di accedere in nome del figlio minore.