Aumenti in bolletta, si muove anche la Commissione Europea

Gli aumenti delle bollette delle utenze energetiche sono un problema che non riguarda solo l’Italia e la dimostrazione viene dal fatto che ora anche la Commissione Europea si sta muovendo presentando un Toolbox di misure che i vari Governi nazionali possono usare per far fronte al caro bollette

Foto Henry&Co Pexels

E per una volta proprio l’Italia potrebbe porsi come apripista: basterebbe far seguito alle richieste già espresse da Altroconsumo in cui sono presenti misure corrispondenti proprio a ciò che la CE consiglia di fare.

Altroconsumo ha lanciato una petizione aperta a tutti e sul proprio sito, stila una lista dei punti coincidenti con il Toolbox presentato dalla CE:

  • Interventi strutturali sulla composizione dei costi in bolletta, al fine di alleggerire la spesa da quelle componenti “improprie” che la zavorrano, e permettere alla libera concorrenza tra fornitori di produrre i suoi effetti benefici a vantaggio dei clienti;
  • Presentare un quadro complessivo dei tempi e delle misure previste per portare le fonti rinnovabili ad essere la componente principale nel mix energetico nazionale;
  • l’implementazione di meccanismi di vigilanza rispetto alla formazione dei prezzi nei mercati energetici, sia all’ingrosso, sia al dettaglio.”

Leggi anche: Il Covid ha aumentato le disuguaglianze tra i più piccoli, lo confermano studi recenti

Leggi anche: L’Europa mangia sempre meno carne, ma il cambiamento è lento

Si tratta di ristrutturare il sistema energia del nostro Paese in modo che, come ricorda anche il responsabile Relazioni esterne di Altroconsumo Federico Cavallo, i consumatori smettano di essere “nell’occhio del ciclone” e di pagare “per delle dinamiche di mercato spesso al di fuori del loro controllo”. Perché se, prosegue sempre Cavallo, nel 2019 c’era già un 26% di popolazione in condizione di povertà energetica questa situazione rischia di peggiorare ulteriormente trasformando altre famiglie in morosi incolpevoli.

C’è poi l’aspetto del futuro dell’energia: “Guardando al futuro, dobbiamo metterci in condizioni di diminuire il più rapidamente possibile la nostra dipendenza energetica dai combustibili fossili per metterci al riparo dalla volatilità dei mercati globali che espongono i consumatori a questi aumenti repentini. Per farlo è necessario accelerare il progressivo passaggio verso le energie rinnovabili, che garantiscano la stabilità del sistema, anche attraverso la corretta promozione dell’autoconsumo”.

Pagare le bollette è qualcosa cui nessun cittadino può sfuggire, pagare bollette che non siano in balia dei capricci del mercato o dei mal di pancia di qualche dittatore eletto si può e si deve evitare.