Hai la Paypal? Rischi controlli dal Fisco. Ecco perché

PayPal è una piattaforma comoda per fare acquisti online e magari per farsi restituire i soldi di una cena ma può essere sottoposto a controlli da parte del Fisco. Almeno in questi casi

pixabay

Se possedete e utilizzate un conto PayPal dovete stare attenti perché in alcune circostanze specifiche rischiate di ricevere un controllo da parte del Fisco che, con gli accordi internazionali tra i sistemi di controllo tributari dei diversi Paesi, può in linea teorica accedere anche a quei dati.

Non necessariamente dovete denunciare di possedere un conto PayPal nella vostra dichiarazione dei redditi, anche perché in buona sostanza non si tratta di un conto corrente vero e proprio ma più di una piattaforma per il trasferimento di denaro, che mette in comunicazione circuiti abilitati diversi. Non essendo un conto non può essere controllato dall’Agenzia delle Entrate come tale ma esistono comunque dei controlli che il Fisco può far scattare.

PayPal, controllo del fisco: come quando?

Foto Tech Daily Unsplash

La comodità di avere un conto PayPal permette di poter fare pagamenti e quindi acquisti online senza dover necessariamente indicare sul sito di qualunque venditore le proprie coordinate bancarie. Basta collegare il proprio conto corrente a PayPal e sarà la piattaforma a prelevare il denaro necessario dal conto per inviarlo poi al destinatario.

Ci sono però anche alcune persone che utilizzano PayPal per farsi pagare in modo anonimo e senza passare dal conto corrente in maniera tale da non dover dichiarare tutti i compensi ricevuti. Ma trattandosi di un non-conto-corrente sembrerebbe, quindi, impossibile da parte dell’Agenzia delle Entrate italiana sapere quanti soldi avete sul conto PayPal e da dove provengano.

Leggi anche:  Gratta e Vinci, è vincente? Come capirlo senza nemmeno grattare

Leggi anche:  “Pagare sicuri ad occhi chiusi”, il servizio di supporto finanziario peri…

Ma nel caso in cui sul vostro conto bancario facciate accrediti sostanziosi e ricorrenti provenienti da PayPal, sappiate che queste movimentazioni di denaro potrebbero invece far scattare i controlli. Se utilizzate quindi PayPal come metodo di pagamento vi consigliamo comunque di dichiarare i compensi ricevuti al Fisco per evitare spiacevoli quanto onerosi controlli.