Reddito di cittadinanza senza Green Pass: ecco cosa si rischia

Cosa accade ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza che non hanno il Green Pass? Ecco cosa accade in mancanza della certificazione verde

Reddito di cittadinanza, 239 cittadini stranieri denunciati per truffa
Reddito di cittadinanza, Pixabay

Una delle questioni che sta tenendo banco in queste ore nel mondo della politica resta senza dubbio quella che riguarda i beneficiari del Reddito di Cittadinanza senza Green Pass. La domanda che in tanti si pongono resta una sola: cosa accadrà a tutte quelle persone che hanno ad oggi rifiutato il vaccino pur ricevendo il sostegno dallo Stato? Dal 15 ottobre la certificazione verde sarà obbligatoria per tutti i lavoratori.

E questa data appare difficoltosa già di per sé, in quanto forti sono le polemiche anche al di fuori del mondo della politica. Con le associazioni per la tutela dei lavoratori che già si dichiarano sul piede di guerra. Anche perché si richiede il pugno duro nei confronti di chi continua a fare ostruzionismo nei confronti della campagna vaccinale.

Il governo al momento non si è ancora pronunciato, ma con il passare dei giorni la classica “bomba” pare che stia sul punto di esplodere. Creando probabilmente più di un semplice problema in caso di detonazione.

Reddito di cittadinanza senza Green Pass: cosa accadrà?

Reddito di libertà
Pixabay

I beneficiari del Reddito di Cittadinanza in Italia sono più di un milione e circa 170mila di questi non si sono vaccinati non ottenendo la certificazione verde. Adesso cosa accadrà nel momento di arrivo di una proposta di lavoro da una persona che detiene il Rdc? In pratica il beneficiario rinuncerà al posto di lavoro, continuando però a percepire il sostegno. Una decisione che sta facendo storcere il naso.

Leggi anche: Digitale terrestre: addio canali Rai e Mediaset? Come continuare a vederli

Compreso quei lavoratori che invece il reddito dovranno “sudarselo” andando appunto ad accettare le proposte che arriveranno dalle aziende. Su questo punto le associazioni di categoria come il Codacons appaiono decise a non concedere sconti, chiedendo il pugno duro contro queste persone non vaccinate.

Leggi anche: Cashback 2022, rimedi anti-furbetti: è in arrivo il timer

Al momento pare che però il governo non sia intenzionato ad arrivare allo scontro, e a concedere il mantenimento del sussidio anche a chi non si è vaccinato.