Digitale Terrestre: novità per Italia 1 e Canale 5, cosa cambia

Digitale terrestre: da mesi si parla di svolta epocale per la nostra televisione: scopriamo le novità anche per le reti Mediaset

Digitale terrestre
Pixabay

Da mesi ormai si parla nel nostro paese di svolta epocale del mondo della televisione e della tecnologia e di digitale terrestre. Una nuova era che tra poco permetterà tramite lo switch off a milioni di italiani di ricevere il segnale negli apparecchi solo attraverso la codifica Mpeg-4 per i cosiddetti canali “minori”. Ma le novità riguarderanno anche i canali principali come quelli Rai e Mediaset.

In particolare si parla del segnale per continuare a guardare Italia 1 e Canale 5, ossia la prima rete – definita ammiraglia – e la seconda rete di quello che è il gruppo Fininvest. Scopriamo in cosa consiste questa transizione e cosa cambierà per poter ancora usufruire di questi due canali dagli apparecchi televisivi.

Le due reti Mediaset sono escluse dalla modifica tecnica del prossimo 20 ottobre, e sul digitale terrestre non ci saranno problemi nella visione con il meccanismo Mpeg-2. Il discorso cambia invece per quel che riguarda il digitale satellitare tivùsat. Infatti in questo caso le due reti saranno trasmesse solo in risoluzione HD.

Digitale terrestre: come vedere ancora Italia 1 e Canale 5

Digitale terrestre
Pixabay

Le novità di trasmissione di Italia 1 e Canale 5 riguarderanno solo il digitale satellitare tivùsat: in questo caso la visione in HD impedirà agli apparecchi datati di poter accedere ai canali principali della Mediaset. Questa novità, che si inserisce nella transizione del digitale terrestre, creerà dei problemi a milioni di italiani che ancora non si sono attrezzati con nuovi apparecchi di ultima generazione e decoder compatibili.

Leggi anche: Postepay, come fare pagamenti senza andare in tabaccheria

La data da tenere sotto controllo è quella del 1 novembre 2021, quando ci sarà il passaggio di Italia 1 all’HD di tivùsat. Per Canale 5 invece la data resta quella del 1 gennaio 2022. Il passaggio dalla tecnologia Mpeg-2 a quella Mpeg-4 porterà ad una serie di cambiamenti e rottamazione di milioni di apparecchi.

Leggi anche: Voli all’estero, stangata in arrivo: ecco i nuovi prezzi

Come rendersi conto se il proprio apparecchio sarà visibile tra qualche mese? Tutti gli italiani che già oggi vedono Rete 4 con tivùsat non avranno nessun problema al passaggio. Chi invece già oggi non riesce a vedere questi due canali può rendersi conto di possedere un apparecchio ormai obsoleto e da cambiare.