Bonifico istantaneo, attenti al pericolo: cosa bisogna sapere

Il bonifico è diventato il sistema più usato per i pagamenti e negli ultimi tempi si sta diffondendo anche l’opzione istantanea

pixabay

Il bonifico è ormai diventato il sistema di pagamento più diffuso. I sistemi tecnologici, gli smartphone, le tante carte prepagate in circolazione che permettono ormai di effettuare bonifici, hanno alimentato l’utilizzo dello strumento di pagamento. In tal modo non è più necessario recarsi agli sportelli postali e si può fare tutto da remoto.

Negli ultimi tempi si sta diffondendo, poi, un tipo di bonifico, quello istantaneo. Lo strumento serve per ridurre i tempi di pagamento, che solitamente si aggirano intorno ai tre o quattro giorni lavorativi. Il bonifico istantaneo permette di effettuare i pagamenti in un solo giorno. Il bonifico istantaneo, però, non permette di tornare indietro.

Bonifici istantanei, occhio alle truffe

Bonifici DS
Banconote (Pixabay)

Per questo motivo, molti truffatori approfittano della situazione e chiedono il bonifico istantaneo per le loro operazioni illegali. L’utente, così, una volta effettuato il bonifico non potrà più chiedere il rimborso o tornare indietro. In sostanza, mancano i tempi tecnici visto che i conti vengono messi in contatto più rapidamente rispetto al bonifico classico.

Leggi anche:  Pratiche sleali nell’agroalimentare, l’Ue avvia una procedura d’infrazione contro l’Italia

E’ necessario, quindi, utilizzare il bonifico istantaneo con cautela, evitando di effettuare tali pagamenti presso utenti poco conosciuti. I truffatori sono sempre in agguato per cercare il modo per prendersi gioco delle persone.

Leggi anche:  L’Antitrust ha multato due aziende assicurative dopo la segnalazione di Altroconsumo

Uno dei modi per capire che si sta correndo il rischio di essere ingannati è proprio legato all’utilizzo esclusivo del bonifico istantaneo per effettuare la vendita. In tal caso è consigliabile pensarci bene prima di effettuare un acquisto che potrebbe rivelarsi ingannevole.