Bosnia, rogo nel campo profughi di Lipa

Già lo scorso inverno un altro incendio aveva distrutto parte del centro di accoglienza

campo profughi bosnia
(Getty Images)

Le perizie sul luogo del rogo devono essere ancora terminate, ma i media bosniaci già riferiscono che l’incendio che ha colpito il campo profughi di Lipa, presso Bihac, nel nord-ovest della Bosnia-Erzegovina, è stato appiccato dai migranti stessi, per protestare allo spostamento dal centro di Bihac. Secondo Radio Sarajevo, sono andate distrutte alcune tende con il relativo equipaggiamento. Nessun ferito.

Leggi anche: Medu organizza un dibattito sulle rotte migratorie e la necessità di canali umanitari

Leggi anche: Sei morti sul lavoro in un solo giorno

La polizia promette che a breve fornirà altre informazioni sull’incidente. Quest’anno è il secondo episodio avvenuto nel campo di Lipa: lo scorso inverno un altro incendio aveva distrutto parte del centro di accoglienza.