Per Microsoft il futuro è senza password, ecco la rivoluzione

Microsoft ha svelato una nuova funzionalità che finalmente dovrebbe salvarci dall’incubo di doverci inventare e poi ricordare password improbabili e impossibili. Qualcosa che dovrebbe essere anche a prova di hacker

pixabay

Microsoft ha deciso di rendere disponibile per tutti una app che sostituirà in un lampo il bisogno di dover ricordare di inserire tutte le password dell’account.

Si tratta ovviamente di un passo avanti soprattutto perché le password, per poter essere più difficili da indovinare, alcune volte rasentano l’assurdo. Con questa nuova funzione, Microsoft promette di nuovo di semplificare la vita a tutti i suoi utenti traendoci d’impaccio e smettendo di farci pensare che a volte per creare una password sarebbe meglio lasciare passeggiare il gatto sulla tastiera.

Microsoft, con la app Authenticator salutate le password

youtube

Si chiama Authenticator ed è una app che fino a qualche giorno fa era disponibile soltanto per gli account business. Adesso Microsoft conta di renderla disponibile per tutti gli utenti. Una volta installata vi permette di fare login nell’account Microsoft e in tutto ciò che è collegato ad esso senza dovervi per forza ricordare le combinazioni astruse alfanumeriche che vi siete dovuti inventare per far contenti gli algoritmi dei vari siti cui siete iscritti.

Ma perché Authenticator è un buon passo avanti contro gli hacker? Perché gli hacker non scassinano i nostri computer per entrare, indovinano le password sfruttando, come spiegato bene anche dal post sul blog ufficiale della società a firma di Vasu Jakkal, Corporate Vice President, Security, Compliance and Identity, la natura umana sia di chi deve creare la password sia poi di chi cercherà di indovinarla.

Se avete, per esempio, permesso a Google di creare una password forte vi siete poi ritrovati a dovervi appuntare una serie infinita di lettere e simboli, mischiati a numeri, impossibile da mandare a memoria. E avete quindi deciso di optare per qualcosa di più facile. Questo qualcosa di più facile però è anche più facile da indovinare da parte degli hacker.

Per bloccare questo circolo vizioso Microsoft ha quindi deciso di rendere disponibile per tutti la sua app Authenticator che in pratica funziona un po’ come quando si fa il login nei siti delle banche. L’app infatti crea un token temporaneo, proprio come fanno molti sistemi di autenticazione delle banche, che può essere utilizzato come codice usa e getta per fare login ovunque la password venga richiesta.

Leggi anche: 10eLotto: come capire subito se il biglietto è vincente

Leggi anche: Gratta e Vinci Il Bosco Segreto: montepremi importante

Questo sistema è molto più efficace anche delle password complicate prodotte dagli algoritmi dei browser. Nel caso in cui vi stiate chiedendo cosa può succedervi se perdete per esempio il telefono su cui è installato Authenticator, sappiate che è sempre possibile tornare al vecchio sistema con la password semplicemente cambiando una spunta tra le opzioni avanzate della sicurezza di Windows.