Cartelle esattoriali, in arrivo la rottamazione quater?

Potrebbe essere presto approvata dal governo la rottamazione quater per quanto riguarda le cartelle esattoriali

Cartelle esattoriali cancellazione
Pixabay

Lo scorso 9 settembre la Camera dei Deputati ha approvato l’ordine del giorno al decreto Green Pass in cui il partito Fratelli d’Italia ha chiesto la proroga delle cartelle esattoriali. 

Come ben sappiamo, dallo scorso 1° settembre è ripartito l’invio delle cartelle: entro il 30 settembre dovrebbero essere pagate tutte quelle sospese da marzo 2020 ad agosto 2021. Le cartelle che arriverebbero entro la fine dell’anno riguardano la notifica di piccole somme di poche centinaia di euro.

Cartelle esattoriali, le ipotesi sulla rottamazione quater

Cartelle esattoriali
Pixabay

La Camera ha approvato, con 326 voti a favore, 7 contrati e 9 astenuti, la proroga allo stop dell’invio delle cartelle esattoriali. Spetta ora al governo la decisione finale.

Il testo della proroga chiede all’esecutivo di impegnarsi a “valutare l’opportunità di prevedere un piano straordinario per prorogare ulteriormente i termini delle notifiche delle cartelle esattoriali riferite al periodo pandemico”. Si chiede poi al governo di prevedere la cosiddetta “rottamazione quater”.

Se ci sarà la nuova proroga questa volta si dovrà tenere conto delle differenti posizioni dei singoli contribuenti interessati e del perdurare dello stato di difficoltà economica in cui versano famiglie e imprese a causa della crisi da Covid-19.

Leggi anche: Si fingono il vescovo per imbrogliare i fedeli, la nuova truffa

Leggi anche: L’hai mai vista? Questa Postepay particolare vi spiazzerà

La richiesta della rottamazione quater arriva da Fratelli d’Italia ma è stata appoggiata anche da altre forze politiche quali la Lega ed il Movimento Cinque Stelle.

La leader di F.I., Giorgia Meloni, parla di “una proposta di buon senso che è stata sottoscritta dalla quasi totalità dei partiti per aiutare famiglie e imprese, in ginocchio per la crisi economica e che il Governo ha il dovere di sostenere”.