Instagram, novità per gli account dei più giovani e la pubblicità

Novità in arrivo per gli utenti Instagram che hanno meno di 18 anni e in particolare per chi ne ha meno di 16.

Instagram, novità per gli account dei più giovani e la pubblicità
Pixabay

Per chi ha meno di 18 anni e in particolare per chi ne ha meno di 16, sono in arrivo interessanti novità per quello che riguarda Instagram.

Il social a base di foto e video che fa parte della galassia Facebook ha deciso di apportare alcune modifiche unilaterali agli account di persone che hanno meno di 16 anni. Per rendere il social più sicuro, questo si leggeva a marzo sul blog ufficiale della piattaforma, su Instagram verranno ridotte le interazioni tra adulti e minori.

In questo senso si muove quindi la novità che riguarda gli under 16 i cui profili diventeranno tutti impostati su privato. Nel caso in cui un utente minore di 16 anni avesse il profilo aperto, impostato quindi sul pubblico, questo riceverà un messaggio in cui si invita a passarlo a privato.

Instagram e minori: come proteggerli

Instagram, novità per gli account dei più giovani e la pubblicità
Pixabay

In linea puramente teorica su Instagram e sugli altri social di Facebook ci sono persone che non dovrebbero esserci. Ma, senza gli opportuni strumenti di controllo, è chiaro che ormai c’è un popolo di under 18 e di under 16 che vivono delle foto e dei video postati su Instagram. Per i minori, però, i social possono dimostrarsi luoghi estremamente pericolosi ed è per questo che le diverse piattaforme stanno cercando sistemi per o limitare l’accesso agli under 16 o cercare di creare delle bolle protettive intorno agli utenti più giovani.

L’ultima in ordine di tempo è che i profili Instagram di tutti i minori di 16 anni che verranno creati ex novo saranno impostati di default su privato e che a quanti abbiano il profilo impostato su pubblico verrà inviato un messaggio per cambiare la privacy del proprio account. La differenza tra un account Instagram impostato su pubblico e uno impostato su privato è che nel caso di un’impostazione su privato per poter vedere qualunque contenuto pubblicato è necessario essere autorizzati dal possessore dell’account.

Leggi anche: Cartelle esattoriali, possibile stangata a fine estate: i dettagli

In caso di account pubblico, invece, basta premere sul pulsante segui. Con questa volontà di proteggere gli utenti più giovani, su Instagram cambierà anche l’algoritmo per le inserzioni che non potranno essere più rivolte ai minori di anni 18 basandosi sugli interessi e le abitudini di navigazione ma avranno come discriminante l’età, la posizione geografica e il sesso.

Leggi anche: Digitale terrestre, cambiano frequenze e canali tv. Ecco le novità

Da ultime verranno controllate e limitate le interazioni account di adulti segnalati per comportamenti potenzialmente sospetti e i più giovani.