Digitale Terrestre, entro fine luglio cambia tutto. Le novità

Entro la fine di luglio importanti novità saranno introdotte per quanto concerne il digitale terrestre. Andiamo a scoprire tutti i dettagli e cosa cambierà.

Bonus tv
Pixabay

Molto presto ci saranno importanti novità per quanto concerne il digitale terrestre. Già a partire dalla fine di questo mese gli italiani dovranno fare i conti con una serie di introduzioni che potrebbero condizionare la quotidianità degli stessi. Nei prossimi mesi ci sarà il passaggio la nuova modalità di trasmissione DVB-T2.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha specificato che anche i computer potranno supportare questa nuova tecnologia. C’è chi però ha manifestato alcune perplessità per quanto concerne questa importante introduzione. In particolare perchè milioni di persone non saranno in grado di ricevere il nuovo segnale televisivo terrestre già dal primo mutamento intermedio. Il calendario del cosiddetto switch-off sarà molto intenso. Già a settembre i primi comuni vedranno applicato l’importante cambiamento per quanto concerne il digitale terrestre. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio cosa accadrà in questo mese di luglio.

Leggi anche: Lotto e SuperEnalotto, puntate sui numeri giusti: c’è un indizio

Digitale terrestre: cosa cambia entro fine luglio?

Digitale Terrestre, ecco le date da segnarsi per lo switch off
Digitale Terrestre, ecco le date da segnarsi per lo switch off (foto: pixabay)

Tra le modifiche che saranno applicate, già a partire da questo mese di luglio, quelle che riguarderanno Mux regionali che quelli nazionali e la piattaforma satellitare gratuita Tivùsat, senza dimenticare l’arrivo di un nuovo canale. In particolare il cambio coinvolgerà i canali di Mediaset e delle reti Mux 1, Mux 2 e Mux 5.

Leggi anche: Conto corrente, se lasci questa cifra potresti avere problemi

Una novità non di poco conto per i milioni di utenti che ogni giorno usufruiscono di questi canali utilizzando il digitale terrestre. Passando, invece, ai cambiamenti a livello regionale sarà interessato il Mux Videobolzano 33 in Trentino Alto-Adige e le frequenze nelle Marche.